Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Gabriel Garko si è raccontato a 360°: dai fan invadenti alla regola della nutella

Gabriel Garko si è raccontato a 360°: dai fan invadenti alla regola della nutella

Gabriel Garko fan

Personaggi Tv. Gabriel Garko si è raccontato a 360°: dai fan invadenti alla regola della nutella. Intervistato dal Corriere della Sera, Garko si è raccontato a 360°, spiegando anche perché segue da anni questa curiosa “regola della nutella”. L’attore finalmente ha deciso di svelare ai fan degli episodi inediti che gli sono capitati nel corso della sua vita. Tanti i retroscena avvenuti tra un ciak e l’altro, ma anche tantissimi gli imprevisti con gli ammiratori a tal punto da dover chiamare la Polizia. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> “Ballando con le stelle”, paura per Gabriel Garko: “Grave infortunio”

Gabriel Garko si è raccontato a 360°: dai fan invadenti alla regola della nutella

Essere famosi non deve essere facile e Gabriel Garko lo sa bene. Pochi giorni fa, ad attenderlo fuori dal cancello di casa c’era Marilyn Monroe. Uno scherzo? No, perché tale donna, nonostante l’arrivo della Polizia, ha continuato a dire che lei era la compianta diva: “Devo ammettere che succede spesso di trovare qualcuno fuori da casa mia. Qualche sera fa stavo rientrando e ho visto questa donna biondissima, con abiti vistosi, proprio all’ingresso. Così ho tirato dritto e ho chiamato la polizia ma lei agli agenti ha detto questo, che era Marilyn Monroe”. Poi parlando sempre della sua popolarità ha aggiunto: “Ho vissuto la coda del divismo, che con i social è un po’ morto. Confesso che le persone mi cercano sempre molto, ma certe serate, certi eventi non esistono più. Una volta, in una di quelle occasioni, mi hanno anche lanciato un bambino. Per fortuna la persona della sicurezza vicino a me lo ha preso al volo”. (Continua a leggere dopo la foto)

Da “Ballando con le Stelle” alla “regola della nutella”

Dopo anni e anni di corteggiamento da parte di Ballando con le Stelle, stavolta Gabriel Garko ha detto sì. E infatti eccolo in pista, guidato dalla “regola della nutella”: “Erano 17 anni che Milly (Carlucci, ndr.) me lo chiedeva, ora è arrivato il momento giusto, anche per una questione di tempi: prima ero sempre sul set. Mi criticano dicendomi che avevo già studiato danza, ma non è così. Ho solo girato un film, Valentino, in cui danzavo, ma questo non fa di me un ballerino, anche perché nella mia carriera ho sparato a chiunque e questo non fa di me un assassino. Il dato è che quando fai male qualcosa sono tutti pronti ad attaccarti, ma anche quando la fai bene, pare. Ho festeggiato 30 anni di carriera e penso che in ognuna ci sia un’ascesa e poi, dopo un po’, un declino. Prima che arrivi quel momento devi riuscire a mantenere la quota, e quella è la parte difficile. Per me vale la regola della Nutella: se la mangi una volta a settimana ti piacerà per tutta la vita, se finisci un barattolo in un colpo non la vuoi più vedere. L’esposizione va saputa dosare e io sono stato molto esposto. Così, per un po’, ho deciso di prendermi del tempo e mi sono levato dai riflettori. Adesso mi volevo mettere alla prova, dando qualcosa di me e non stando dietro un personaggio”.

Leggi anche –> Grave infortunio per Gabriel Garko, ora sotto sedativi e pieno di dolori: parla il manager

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure