Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Pensioni, a Febbraio arriva l’aumento: italiani al settimo cielo

Pensioni, a Febbraio arriva l’aumento: italiani al settimo cielo

pensioni febbraio 2023

Pensioni febbraio 2023. La prima mossa del governo Meloni è stata intervenire sulle pensioni. Lo Stato vuole dare una mano ai pensionati ed ha approvato un’importante manovra in Parlamento. Gli aumenti, però, non sono comparsi nell’assegno di gennaio. I pensionati italiani non devono temere perchè arriveranno a febbraio. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Aumento pensioni 2023: chi incassa 140 euro in più

Pensioni febbraio 2023, arriva l’aumento

Il Governo ha approvato il 30 dicembre una manovra in Parlamento in cui erano previsti anche alcuni aumenti sulle pensioni. Tali aumenti erano previsti già da gennaio, ma purtroppo l’Inps non ha potuto tecnicamente recepire la nuova normativa sulla perequazione. Al sito affariitaliani.it, fonti del governo hanno confermato che gli aumenti, così come gli arretrati per il mancato adeguamento all’inflazione del mese di gennaio, arriveranno nel mese di febbraio. Una bellissima notizia per milioni e milioni di italiani. Il Governo Meloni ha mantenuto la promessa fatta in campagna elettorale ed è intervenuto sul tema pensioni. Migliaia di pensionati sono in difficoltà in seguito ai nuovi rincari e all’inflazione. Con l’adeguamento vivranno sicuramente più sereni. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Pensioni, il tremendo annuncio di Giorgetti fa tremare gli italiani: cosa succede

Tutti i dettagli

Dal primo febbraio 2023 arriveranno gli aumenti sulle pensioni, previsti dalla manovra approvata in Parlamento il 30 dicembre. L’adeguamento sarà applicato a pieno sulle pensioni fino a 2.101,52 euro, fissato a 525,38 euro per tutti e a 600 euro per gli over 75. Per tutti gli altri si andrà a scalare. In sostanza, i trattamenti da 1000 euro lordi riceveranno un incremento di 73 euro lordi, quelli da 1500 euro lordi aumenteranno di 109,5 euro, quelli da 2mila euro lordi saranno incrementati di 146 euro e così via fino ad arrivare a quelli da 6000 euro lori che saranno incrementati di 138 euro. A febbraio, inoltre, saranno aggiunti gli arretrati di gennaio, che l’Inps non è riuscita ad applicare perchè non ha potuto tecnicamente recepire la nuova normativa sulla perequazione, approvata appunto in Parlamento il 30 dicembre scorso.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure