Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Ragazze punte con le siringhe in discoteca: “Vertigini e vomito”, cosa sta succedendo

Ragazze punte con le siringhe in discoteca: “Vertigini e vomito”, cosa sta succedendo

È un mistero fitto fitto. Quanto sta accadendo in Spagna è una situazione decisamente allarmante. Molte giovani raccontano di strane punture d’ago con cui vengono ferite nei locali della movida notturna. Le iniezioni arrivano all’improvviso e senza neanche avere il tempo di capire chi sia il responsabile che si dilegua tra la folla. Al momento si sa soltanto che le ragazze hanno riportato sintomi simili: dalle vertigini al vomito. Tuttavia le analisi fatte negli ospedali finora non hanno rilevato droghe. I test fatti dagli operatori sanitari risultano negativi a qualsiasi tossina. (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Pensioni stravolte a ottobre, colpo di scena del governo: cambia tutto

Ragazze punte con le siringhe in discoteca: “Vertigini e vomito”

Tecnicamente questo fenomeno così pericoloso quanto insolito si chiama “Needle spiking”, che tradotto significa la puntura in discoteca. Una pratica che è arrivata oggi a Ibiza e che sta terrorizzando la Spagna. Decine i casi denunciati ai Mossos d’Esquadra. Non è la prima volta che il mondo fa i conti con episodi del genere: in Gran Bretagna era giù successo lo scorso anno, nel 2021. In Catalogna, come racconta il Pais, sono già arrivate 23 denunce, ma il fenomeno si è diffuso in tutta la Spagna, con una dozzina di esposti nei Paesi Baschi, seguiti dall’Andalusia, Castilla-La Mancha, Asturie, Cantabria e Isole Baleari. Cosa sta succedendo? Chi sono i responsabili? (Continua a leggere dopo le foto)

È allarme in Spagna, cosa sta accadendo

«Leggo» riporta la testimonianza di una ventenne di Cadice, che ha raccontato di essere andata ad una festa sabato scorso chiedendo ad un’amica di accompagnarla. Mentre cercavano un bagno, l’amica ha iniziato a urlare asserendo di essere stata punta: «Ha visto il ragazzo che l’ha fatto, era vestito di nero e aveva una siringa in mano». Pochi minuti dopo è arrivata la polizia, che ha disposto la chiusura del locale. Nel frattempo un’altra giovane ha spiegato alle forze dell’ordine di essere stata punta. La maggior parte delle ragazze sono state punte nella stessa città, a Lloret de Mar, a Girona: «Forse lo fanno per divertimento», hanno commentato fonti della polizia. (continua a leggere dopo le foto)

“Vigilare e denunciare”

Il presidente della Generalitat Pere Aragonès ha espresso preoccupazione per l’incremento dei casi e ha invitato i cittadini a «vigilare e denunciare» di fronte ad attacchi che stanno determinando «angoscia e insicurezza». «Questa non è una questione di donne quando fanno festa, questo sfida tutte», ha insistito il presidente catalano. Leggi anche l’articolo —> Morte di Viviana e Gioele: poco fa lo straziante annuncio del padre

 

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure