Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Il padre muore in ospedale, il compagno mezz’ora dopo: Stefania è disperata

Il padre muore in ospedale, il compagno mezz’ora dopo: Stefania è disperata

Padre compagno morti in mezz’ora. Una vera e propria tragedia si è consumata a Ravello, in provincia di Salerno. Tiziana, nel giro di mezz’ora, ha perso sia il padre che il compagno. Intorno alle 7:20 ha ricevuto la chiamata della sorella, la quale l’ha informata della morte del padre. Nemmeno il tempo di precipitarsi a casa dei genitori che ha ricevuto un’altra chiamata, stavolta dalla figlia, che le ha annunciato la morte del compagno. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Tragedia in Italia, treno travolge auto sui binari e la trascina: estratta viva una donna

Padre e compagno morti in mezz’ora

Una storia allucinante quella capitata a Stefania Amatruda, 43enne ausiliaria al traffico del Comune di Ravello, in provincia di Salerno. La donna aveva trascorso la notte al capezzale di suo padre, Osvaldo, di 78 anni. Le condizioni di salute del genitore si erano aggravate e per lui era rimasto ormai poco da fare. Intorno alle 7:20, Stefania riceve la telefonata della sorella, che le comunica la morte del padre. La donna si precipita dunque a casa dei genitori, lasciando i figli a casa con il compagno. Nemmeno il tempo di arrivare a casa dei genitori che riceve la chiamata della figlia, che le comunica la morte del compagno. Una vera e propria tragedia che non augureremo mai a nessuno. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Tragedia a Ferrara, auto travolge due bici: muore un 17enne, grave l’amico

Quando si terranno i funerali

Stefania Amatruda, ausiliaria al traffico del comune di Ravello, ha perso sia il padre che il compagno, morti in mezz’ora l’uno dell’altro. Le condizioni del padre si sono aggravate nelle ultime ore e per lui non c’era più nulla da fare. Stefania ha ricevuto la chiamata della sorella intorno alle 7:20 e si è precipitata a casa dei genitori, lasciando i figli a casa con il compagno.

Intorno alle 7:45 ha ricevuto la chiamata della figlia: “Mamma, Adriano (il compagno ndr.) è stato nel corridoio e non risponde“. Stefania si è dunque precipitata nuovamente a casa, dove ha trovato il compagno, Adriano Esposito, di 51 anni, riverso sul pavimento, privo di sensi. La donna ha dunque chiamato il medico di base, che ha tentato un disperato massaggio cardiaco ma ormai l’uomo era diventato già cianotico. Dopo circa 15 minuti sono arrivati i sanitari del 118, i quali non hanno potuto fare altro che costatare la morte per un infarto massivo. Per Stefania un vero e proprio dramma senza eguali.

I funerali del padre di Stefania e del compagno si terranno entrambi domani. L’ultimo saluto ad Osvaldo Amatruda alle 9.30 nella Basilica di Santa Trofimena a Minori, mentre per Adriano Esposito alle 15.30 nel Duomo di Ravello.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure