Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Reddito di cittadinanza, il governo Meloni cambia tutto: le ultime notizie

Reddito di cittadinanza, il governo Meloni cambia tutto: le ultime notizie

Come cambia il reddito di cittadinanza con il governo Meloni? Il nuovo esecutivo è pronto a rimettere mano alla misura, ma non ci sarà una cancellazione di colpo per i percettori, che sono ritenuti idonei al lavoro. Il sottosegretario leghista Claudio Durigon, in un’intervista uscita sul «Corriere della Sera», ha spiegato che si tratterà di un percorso ad esaurimento, con rinnovi fissati per periodi di tempi più brevi. Il Rdc verrà tolto, a differenza di quanto accade ora, dopo un solo rifiuto di un’offerta di lavoro congrua. Leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza, quoziente familiare e pensioni: cosa farà il governo Meloni

Reddito di cittadinanza, il governo Meloni cambia tutto: le ultime notizie

Reddito di cittadinanza, cosa succede ora che al governo c’è il centrodestra? Come cambia il sussidio fortemente voluto dal M5s per contrastare la povertà? Il rinnovo sarà valido per periodi sempre più brevi. L’assegno poi calerà con il passare del tempo e chi rifiuterà una sola offerta di lavoro lo perderà per sempre. A far chiarezza sull’argomento è stato il sottosegretario della Lega Claudio Durigon in un’intervista al «Corriere della Sera». (continua a leggere dopo le foto)

reddito cittadinanza durigon

Le parole del leghista Durigon: “Un sistema che incentivi le persone a lavorare”

«Un décalage e un sistema che incentivi le persone a lavorare», ha spiegato il sottosegretario al Lavoro, intervistato da Enrico Marro. L’idea del governo Meloni è quella infatti di recuperare risorse dalla modifica del sussidio per impiegarle su una nuova Quota 102. Come annunciato in campagna elettorale la Lega punta a mandare le persone in pensione con 41 anni di contributi più 61 di età. Una riforma quella auspicata da Durigon che intende superare la tanto odiata legge Fornero. (continua a leggere dopo le foto)

reddito cittadinanza durigon

Il nuovo piano del governo Meloni: come cambia il Reddito di cittadinanza

«Il sussidio non può essere a vita. Va fissato un termine oltre il quale non si può andare, un po’ come con la Naspi», ha dichiarato Durigon al «Corriere». Secondo il nuovo schema proposto dalla Lega dopo 18 mesi senza lavoro il percettore vedrà sospendersi il Rdc e sarà inserito in un percorso di politiche attive del lavoro. Si parla di corsi di formazione legati al suo profilo e alle richieste delle aziende. Il percorso potrebbe anche essere retribuito con i soldi del Fondo sociale Europeo. Su questo non c’è ancora certezza. Se dopo 6 mesi il lavoro ancora non arriva, il percettore potrà far domanda di nuovo per ottenere il sussidio, ma con un taglio del 25% dell’assegno e una durata ridotta di 12 mesi. (continua a leggere dopo le foto)

reddito cittadinanza durigon

Chi perderà l’assegno

In caso di fallimento anche di questo percorso il sussidio sarà sospeso per sei mesi. Ci potrà essere una nuova richiesta, ma stavolta «solo per 6 mesi con un importo decurtato di un altro 25%». Dunque il percettore prenderà la metà di quanto gli era assicurato all’inizio. Secondo Durigon la stretta sul Rdc colpirà un percettore attuale su tre. Vale a dire circa 660 mila persone. Stando alla riforma della Lega infine i controlli non saranno più di competenza dell’Inps, ma del Comune. Si parla di una riforma che porterebbe e al governo un risparmio di circa 3 miliardi di euro. Con il taglio del sussidio si risparmierebbero 1,25 miliardi. «Magari per rafforzare gli interventi verso i veri poveri. E poi per introdurre Quota 41, cioè la possibilità di andare in pensione dopo 41 anni di lavoro», ha evidenziato Durigon. Leggi anche l’articolo —> Pensioni, addio alla tredicesima: chi non la riceverà più

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure