Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Silvio Berlusconi, tutti se lo stanno chiedendo in queste ore: chi sono i suoi eredi

Silvio Berlusconi

SOCIAL. Quella di Silvio Berlusconi è una super famiglia, composta da parecchi figli e di conseguenza parecchi nipoti. Considerando il fatto che suo figlio, Piersilvio, l’amministratore delegato di Mediaset, è diventato nonno per la prima volta a 52 anni. L’ex presidente del Consiglio ha accolto il suo pronipote. Un grande patrimonio che è destinato a essere diviso tra i tanti congiunti.

Leggi anche: Silvio Berlusconi, scoppia l’orrore mentre è in terapia intensiva: cosa sta succedendo

Leggi anche: Silvio Berlusconi ricoverato, Myrta Merlino gela gli Italiani: la frase da brividi

Silvio berlusconi morto

Silvio Berlusconi: mogli e figli

Nel 1965 Berlusconi sposa Carla Elvira Lucia Dall’Oglio, da cui ha due figli: Marina, oggi presidente di Fininvest e del gruppo Mondadori, e Pier Silvio. Quest’ultimo è azionista di Fininvest, la holding della famiglia Berlusconi che controlla Mediaset di cui è vicepresidente esecutivo e amministratore delegato. È anche presidente e amministratore delegato di RTI, la società che esercita tutte le attività televisive del gruppo Mediaset. E ancora, è membro dei Consigli di Amministrazione di Mediaset, Mediaset España, Mondadori, Publitalia e Mediobanca. Nel 1980 Berlusconi vede l’attrice Veronica Lario esibirsi al Teatro Manzoni, di cui è proprietario: è un colpo di fulmine. Nel 1985 divorzia dalla prima moglie e nel 1990 arriva il matrimonio. Con Lario ha tre figli: Barbara, oggi vicepresidente e amministratore delegato con delega alle funzioni sociali non sportive del Milan e consigliera nel Cda Fininvest, Eleonora e Luigi. Dopo la partecipazione di Berlusconi alla festa per i 18 anni di Noemi Letizia a Casoria, le polemiche e le indiscrezioni su quanto accadeva nelle notti a Villa Certosa e ad Arcore, giunge la richiesta di separazione. Il divorzio fa notizia: nel 2015 il tribunale determina l’importo dell’assegno di mantenimento in favore di Lario in 1,4 milioni di euro al mese.

Leggi anche: Silvio Berlusconi ricoverato in terapia intensiva: i sintomi del male che l’ha colpito

Leggi anche: Silvio Berlusconi, la notizia dall’ospedale poco fa: italiani col fiato sospeso

I nipoti di Berlusconi

Ma chi sono i nipoti di Berlusconi? La più grande è Lucrezia, 31 anni, figlia di Pier Silvio e sorella di Lorenzo Mattia e Sofia Valentina. Poi ci i sono i figli di Marina Berlusconi: Gabriele, nato nel 2002 e Silvio nel 2003. Eleonora Berlusconi ha poi tre eredi: Riccardo, Flora e Artemisia. Mentre il fratello Luigi, il minore dei Berlusconi. E i bisnipoti? Olivia, figlia di Lucrezia, che è stata la prima a rendere Silvio Berlusconi bisnonno; i figli di Barbara: Edoardo, Alessandro, Francesco, Leone ed Ettore Quinto. Infine, quelli di Luigi: Emanuele Silvio (il cui secondo nome è chiaramente un omaggio al nonno) e l’ultimo nato Tommaso Fabio.

Leggi anche: Pier Silvio Berlusconi e Silvia Toffanin, il lieto annuncio fa impazzire gli Italiani

Leggi anche: Proposta di matrimonio in diretta, Silvia Toffanin e Pier Silvio Berlusconi: è successo da Pio e Amedeo

La divisine del patrimonio di Silvio Berlusconi

Per il momento, Berlusconi controlla il 61% della holding Fininvest che opera da moltissimi anni nelle industrie televisive, radiofoniche e cinematografiche con Mediaset e poi nell’editoria con Mondadori. Il restante 39% delle quote sono divise tra i membri della seconda generazione della famiglia. Marina ha l’8% delle quote, Piersilvio ha l’altro 8% delle quote. Per quanto riguarda Barbara, Eleonora Luigi hanno il 21% delle quote societarie tutti insieme. Per il momento, come si legge sul Corriere della Sera, i tre figli avuti da Veronica Lario sono gli unici a non avere degli incarichi operativi all’interno del gruppo, ma svolgono solamente il ruolo di azionisti all’interno di Fininvest. In passato, come alcuni ricorderanno, Barbara è stata nominata dall’attuale senatore della Repubblica Italiana come vicepresidente e amministratore delegato del Milan, con delega alle funzioni sociali non sportive. Un’esperienza che si è chiusa per lei nel 2017, dopo che la società è passata nelle mani dell’imprenditore cinese Yonghong Li.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure