Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Sinner spiega cosa gli è successo: “Colpa di un virus”

Sinner, svelato cos’ha avuto: il virus che l’ha colpito – Non ce l’ha fatta Jannik Sinner a conquistare la sua seconda semifinale consecutiva a Wimbledon. Il numero uno del mondo si è arreso al quinto set ed è stato lui stesso a spiegare cosa gli è successo. «Non sono riuscito a dormire come volevo. Ho avuto qualche problema, forse un piccolo virus», le sue parole. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: La famosa influencer trovata morta in casa: lascia tre figli piccoli

Leggi anche: Pino D’Angiò, le commoventi parole del figlio ai funerali

Sinner spiega cosa gli è successo: “Colpa di un virus”

In conferenza stampa, Jannik Sinner ha spiegato che il malessere era già stato accusato nella notte. Non aveva mai pensato al forfait: “È una sconfitta difficile da digerire, ora sono frustrato, ma devo sforzarmi di guardare le cose positive di questo torneo. Non mi sentivo bene già da stamattina. Avevo avuto dei problemi, poi con la stanchezza non è stato facile. Con questo non voglio togliere nulla a Daniil che ha giocato un buon tennis, una partita molto intelligente”. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Giovanni Rana, esplode forte la polemica: “30 euro al giorno per farlo

Leggi anche: Calcio italiano in lutto, il giovane campione muore in un tragico incidente

Sinner colpito da un virus: non aveva dormito

“Il fisico mi ha detto che era meglio se mi prendevo un po’ di tempo perché mi ha visto in faccia e non sembravo in condizione di giocare. Non è stato un momento facile, ho cercato di lottare con quello che avevo. Mi dispiace non aver vinto il terzo set, ho avuto un paio di occasioni e non sono riuscito a sfruttarle”, ha dichiarato Sinner ai giornalisti.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure