Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “L’estate in diretta”, il noto campione di tennis contro i fanatici del padel: imbarazzo in studio

“L’estate in diretta”, il noto campione di tennis contro i fanatici del padel: imbarazzo in studio

Imbarazzo durante una puntata de L’estate in diretta, il programma pomeridiano di Ria 1 condotto da Roberta Capua e Gianluca Semprini. Tra gli argomenti tratta il padel, lo sport del momento. Questo nuovo gioco è uno sport con la palla di derivazione tennistica. Si pratica a coppie in un campo rettangolare e chiuso da pareti su quattro lati, con l’eccezione delle due porte laterali di ingresso. Il noto tennista, Nicola Pietrangeli, ospite a L’estate in diretta, si è lasciato andare ad una battuta sul padel che ha scatenato un forte imbarazzo nel noto studio di Rai 1. Vediamo nel dettaglio che cosa ha detto l’uomo. (Continua a leggere dopo la foto)

“L’estate in diretta”, Nicola Pietrangeli contro i fanatici del padel: imbarazzo in studio

La battuta sul padel di Nicola Pietrangeli, pronunciata proprio durante l’Estate in diretta su Rai 1, ha dato il pretesto per scatenarsi sia agli odiatori sia ai cultori di questo gioco, sempre più praticato in Italia. L’ex tennista ha dichiarato: “Il padel è lo sport delle pippe”. A niente è servita la spiegazione del vincitore di due Roland Garros e di tanto altro: “Volevo dire che si diverte molto di più un giocatore scarso di padel di un giocatore scarso di tennis”. A niente è servita perché la battuta di Pietrangeli ha toccato un nervo scoperto di tennisti e padelisti, si può rappresentare con questa domanda: il padel è un tennis di Serie B? Sicuramente i due sport hanno molti elementi in comune, ma hanno un regolamento completamente differente. Vediamo nel dettaglio le regole del padel. (Continua a leggere dopo la foto)

"L'estate in diretta" Nicola Pietrangeli

Le regole di questo nuovo sport

La peculiarità più importante che differenzia il padel dalle altre discipline di derivazione tennistica è il fatto che le pareti delimitanti il fondo campo fanno parte dell’area di gioco, quindi se la palla rimbalza sulle pareti può essere respinta con la racchetta.  Il campo è lungo 20 m e largo 10 m, con parete delimitante alta 3 m su gran parte dei lati e 4 m sulla parete di fondo. Le porzioni di parete più a ridosso della rete sono costituite da una griglia metallica che rende imprevedibile il rimbalzo, mentre i restanti pannelli sono generalmente in vetro. La principale forma di gioco professionistica, per esempio fra il circuito World Padel Tour, è il doppio (maschile, femminile o misto).

“Estate in diretta”, Roberta Capua si emoziona in diretta: cos’è successo

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004