Home » Scherzi a parte, Massimo Giletti si infuria e non si presenta in studio

Scherzi a parte, Massimo Giletti si infuria e non si presenta in studio

Massimo Giletti è stato tra i protagonisti – suo malgrado – della puntata di “Scherzi a parte” andata in onda ieri sera su Canale 5. Il conduttore de Non è l’Arena, però, non ha preso bene lo scherzo organizzato ai suoi danni da Enrico Papi e dalla sua squadra di autori. Giletti si è prima arrabbiato, dichiarando: “Non vi lascio la liberatoria“, poi non si è presentato nello studio. (Continua dopo la foto…)

massimo giletti scherzi a parte

Scherzi a parte, Massimo Giletti non si presenta in studio

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata di Scherzi a parte, noto programma televisivo tornato in onda dopo un periodo di stop. La nuova edizione, condotta da Enrico Papi, sta riscuotendo un gran successo. Le prime puntate, infatti, hanno ottenuto un buon riscontro in termini d’ascolti, tanto che le reti concorrenti sono state costrette a correre ai ripari.
Nella puntata andata in onda ieri sera su Canale 5, tra i protagonisti figurava, oltre a Rocco Siffredi, Elettra Lamborghini, Giorgio Mastrota e Elenoire Casalegno, anche Massimo Giletti. Il noto conduttore in onda su LA7 con Non è l’Arena è finito nella trappola di Enrico Papi e non l’ha presa proprio benissimo.

Lo scherzo organizzato ai danni del povero Giletti è stato in verità abbastanza crudele. La produzione infatti, con la complicità di un’amica di Giletti che ha chiesto l’anonimato, ha fatto credere al famoso conduttore televisivo di dover intervenire alla presentazione di un libro dedicato allo storico poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio. Giletti è apparso abbastanza entusiasta e si è presentato puntuale all’evento dedicato a D’Annunzio.

La presentazione è durata circa un’ora e mezza, ma lo scherzo è iniziato proprio alla fine dell’evento. Alla presentazione, infatti, era presente anche un finto discendente del noto scrittore, ovviamente attore e complice del programma di Papi. Il finto discendente ha fatto credere a Giletti di avere la penna con la quale D’Annunzio ha scritto le sue poesie ed ha chiesto a Giletti di firmare le copie del libro con la finta penna dello scrittore. Giletti, ovviamente onorato, ha accettato la proposta.

Terminata la presentazione, mentre era in viaggio, Giletti è stato richiamato dall’organizzatore dell’evento e dal finto discendente di D’Annunzio, il quale, fingendo di non trovare più la penna, ha accusato il conduttore televisivo di averla rubata. Giletti ovviamente è andato su tutte le furie, ma poco dopo ha scoperto che la penna in realtà era stata rubata dal suo autista, altro attore e complice dello scherzo. L’autista, Fabrizio, ha raccontato a Giletti di essersi accordato con un ricettatore per scambiare la penna in cambio del denaro.

Di fronte alla resistenza di Giletti, che non voleva essere invischiato, l’autista scaricato il conduttore fuori alla stazione di Pescina, dove poi è stato raggiunto da un corriere che gli ha mostrato la famigerata scritta: “Sei su scherzi a parte“. Giletti ha preso malissimo lo scherzo, dichiarando “Registrate pure, tanto non vi lascio la liberatoria“, e non si è presentato in studio. (Continua dopo la foto…)

Quando torna Non è l’Arena

Massimo Giletti si prepara a tornare in onda con Non è l’Arena. La rete diretta da Urbano Cairo ha confermato il programma televisivo anche per la stagione 2021-2022. Come annunciato anche sui canali social del programma, la trasmissione andrà in onda a partire da mercoledì 29 settembre 2021 in prima serata su LA7. Il conduttore ha annunciato nel promo di presentazione della nuova stagione: “Cambia il giorno, ma non le idee“. Non è l’Arena, infatti, torna al mercoledì in prima serata, anziché la domenica.

CONTINUA A LEGGERE SU: Non è l’arena, tutte le novità della stagione 2021-2022