Home » “Quasi morta”. Charlene di Monaco, il padre rompe il silenzio e gela il mondo intero

“Quasi morta”. Charlene di Monaco, il padre rompe il silenzio e gela il mondo intero

Preoccupano ancora le condizioni di salute della principessa Charlene di Monaco. Dopo il lungo periodo trascorso in Sudafrica, Charlene è tornata a Montecarlo, ma le sue condizioni sembrerebbero ancora precarie. Il padre dell’ex nuotatrice rompe il silenzio e parla per la prima volta della figlia: “Quasi morta“. Le sue parole sconvolgono il mondo intero. I sudditi sono in ansia. (Continua dopo la foto…)

charlene di monaco ultime notizie

Le condizioni di salute di Charlene di Monaco

Charlène è la principessa del Principato di Monaco in quanto moglie del principe Alberto II di Monaco. È stata anche modella e soprattutto una nuotatrice. Ha vinto due medaglie d’oro e una d’argento ai Giochi panafricani del 1999 ed ha partecipato alle olimpiadi di Sydney 2000. Dopo la sua ascesa al titolo, Charlène si è ritirata dalla carriera agonistica e si è dedicata attivamente alle cause umanitarie, in particolare all’educazione dei bambini allo sport.
Di recente, le sue condizioni di salute della hanno destato preoccupazione. Charlene è rimasta circa dieci mesi in Sudafrica, dove, secondo quanto riportato da fonti vicino alla famiglia reale, avrebbe subito ben tre interventi alla testa. Adesso la principessa è tornata a Montecarlo, ma le sue condizioni di salute pare siano ancora instabili. (Continua dopo la foto…)

Charlene di Monaco incinta a 43 anni del terzo figlio? L’indiscrezione 

Charlene di Monaco, l’addio straziante al suo cagnolino su Instagram: “My little Angel”

charlene e alberto di monaco

charlene di monaco

Le parole del padre

Il padre di Charlene, Michael Wittstock, ha deciso di rompere il silenzio sulle condizioni di salute della principessa. In un’intervista rilasciata a “Page Six”, Michael ha rivelato: “Charlène in Sudafrica è quasi morta. Non capisco perché Palazzo Grimaldi sminuisca la gravità della situazione”. Le sue parole hanno gelato il mondo intero. Papà Michael, però, è fiducioso perché conosce la tempra della figlia e al giornale sudafricano “You” ha spiegato come Charlene non sia adatta a mollare: “Nuotava ogni giorno per venti chilometri“. Il signor Wittstock ha anche spiegato che lui e sua moglie Lynnette non hanno raggiunto Charlène durante il periodo in in Sudafrica per via del coronavirus. Data l’età avevano paura di ammalarsi ma soprattutto temevano di contagiare la figlia indebolita dai continui interventi chirurgici. In ogni caso, le condizioni della principessa continuano a tenere banco a Montecarlo.

charlene di monaco