Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Giuliano Sangiorgi de i Negramaro: la brutta notizia poco fa

Giuliano Sangiorgi de i Negramaro: la brutta notizia poco fa

Arriva una brutta notizia su Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro. L’annuncio è stato dato poco fa. I fan non possono assolutamente gioire, anzi, la notizia li ha letteralmente spiazzati. Nessuno, infatti, si aspettava succedesse una cosa del genere. In questo articolo vi sveliamo tutti i dettagli. (Continua dopo la foto…)

La carriera di Giuliano Sangiorgi

Giuliano Sangiorgi nasce il 24 gennaio 1979 a Nardò, in provincia di Lecce. Dopo il diploma di liceo classico, nel 2000 fonda i Negramaro, con cui inizia una proficua attività musicale fino ad affermarsi nel circuito alternativo nazionale. Si fa conoscere a livello nazionale nel 2005, quando partecipa con il gruppo al Festival di Sanremo nella categoria giovani con il brano “Mentre tutto scorre”.

Oltre ad essere uno stimato cantautore e ad aver collezionato tanti successi con la sua band, Sangiorgi ha scritto testi per artisti del calibro di Dolores O’Riordan, Cristina Donà, Elisa, Claudio Baglioni, Patty Pravo, Adriano Celentano, Franco Battiato, Mina, Malika Ayane, Laura Pausini e tanti altri ancora. Ha scritto inoltre testi divenuti colonne sonore, sia al cinema che in televisione. Assieme a Paolo Buonvino è autore della sigla della serie televisiva “Tutto può succedere” del 2015. (Continua dopo la foto…)

Antonio Cassano ricoverato per Covid, la notizia dall’ospedale di Bassetti

 

La brutta notizia

Nelle ultime ore, il leader dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi, ha spiazzato i fan con un annuncio davvero triste. Il cantautore è risultato positivo al Covid-19. È stato lui stesso ad annunciarlo in una storia pubblicata sul suo account Instagram: “Sono positivo, però sto bene. E credo fortemente che questo mio stare bene sia dovuto ai vaccini che ho fatto. Ora sono in quarantena e stare lontano da mia figlia Stella sarà dura, facciamo attenzione! Due anni fa avrei avuta molta più paura e voglio ringraziare tutto il sistema sanitario dagli infermieri ai medici alla ricerca scientifica e il mio pensiero va a tutte le persone che non ce l’hanno fatta in questi due anni”. Adesso a Sangiorgi toccherà una quarantena di circa dieci giorni. Dopodiché dovrà ripetere il tampone e in caso di negatività – come si spera – potrà tornare ad abbracciare la famiglia ed in particolare la figlia Stella.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004