Home » “Scintille”, Diletta Leotta racconta la sua prima volta allo stadio: «La città era impazzita»

“Scintille”, Diletta Leotta racconta la sua prima volta allo stadio: «La città era impazzita»

Diletta Leotta è da anni uno dei volti noti di DAZN, il canale digitale che da quest’anno ha conquistato tutti i diritti del massimo campionato di Serie A. In questi giorni Diletta ha raccontato della nuova iniziativa editoriale del gruppo di cui fa parte. La nota piattaforma digitale si è affidata a lei, in un breve ma intenso video di YouTube, per raccontare del nuovo “emozionale” programma intitolato Scintille. Il programma vuole portare nelle case degli italiani il calcio vissuto negli stadi dai più piccoli. (Continua a leggere dopo la foto)

Scintille, Diletta Leotta racconta la sua prima volta allo stadio

Il nuovo programma della piattaforma digitale DAZN, Scintille, porterà nelle case degli italiani il calcio vissuto negli stadi dai più piccoli insieme ai loro papà o alle loro famiglie. Un progetto che parlerà di un volto importante, ma un pò trascurato del calcio: i bambini, ovvero i giovani tifosi. Per descrivere l’anima del nuovo programma Scintille, DAZN ha pensato bene di lasciare la parola a Diletta Leotta. La nota conduttrice sportiva in pochi secondi ha raccontato le sue di “scintille”: quando nel 2006, 15 anni fa, era una ragazzina, aveva la metà degli anni di adesso e con il papà assistette alla promozione del “suo” Catania in Serie A. In un video su Instagram, la Leotta ha descritto così la sua prima volta allo stadio: «Ciao ragazzi, su DAZN arriva un nuovo format che si chiama Scintille e racconta la prima volta allo stadio di piccoli tifosi. Io ricordo benissimo la mia prima volta: era il 28 maggio 2006 quando il Catania è stato promosso in Serie A battendo l’Albinoleffe. C’era la città completamente impazzita. Vi consiglio di andare a vedere Scintille».

Tutte le curiosità sul nuovo programma di DAZN

Su DAZN arriverà presto Scintille, il nuovo programma della piattaforma DAZN che lascerà la parola ai piccoli tifosi, i quali racconteranno dal loro punto di vista le emozioni vissute allo stadio. Il format consisterà in 4 puntate. I quattro episodi sono stati girati a Torino, Udine, Empoli e Cagliari e i piccoli protagonisti delle storie sono Alice, Rinat, Irene e Carlo. Le loro emozioni, le loro famiglie, i loro racconti. Il calcio visto con la purezza dei bambini. Un progetto nuovo che emozionerà sicuramente il pubblico di DAZN.

Diletta Leotta, la drammatica esperienza delle foto in rete: “Ho pensato che la mia vita fosse finita”