Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Anche Discovery si fa ricca (e bella) con lo streaming

Anche Discovery si fa ricca (e bella) con lo streaming

di Paolo Lugiato – Discovery ha raggiunto 20 milioni di abbonati ai suoi servizi di pay streaming che comprendono Discovery+, Eurosport Player e GolfTV. “Abbiamo fatto grandi passi avanti dal punto di vista operativo, finanziario e creativo”, ha detto il presidente e amministratore delegato David Zaslav, presentando i risultati del terzo trimestre. (Continua a leggere dopo la foto)

discovery

“La forza dei nostri marchi globali e i Giochi Olimpici estivi hanno consentito anche una crescita a due cifre sia nella pubblicità che nei ricavi da distribuzione, rafforzando ulteriormente il il conto economico. Siamo entusiasti, poi, della fusione in corso con WarnerMedia per l’opportunità di riunire queste due società, combinando franchise e marchi iconici e amati in tutto il mondo e posizionandoci nel modo migliore per affrontare la sfida globale attraverso il portafoglio combinato”. (Continua a leggere dopo la foto)

David Zaslav discovery

Una spinta decisiva ai risultati arriva certamente da Discovery+. Che può contare su un’offerta di contenuto vastissima: più di 50 titoli originali; oltre 150 ore di contenuti esclusivi; più di 55.000 episodi di oltre 2.500 serie; e la possibilità di attingere da HGTV, Food Network, TLC, ID, OWN, Travel Channel, Discovery Channel e Animal Planet.

Ora è in arrivo tutta la ricchezza di HBO Max, la piattaforma streaming che assieme a HBO cable vanta 47 milioni di abbonati negli Stati Uniti e 69 milioni di clienti globali. Zaslav gestirà la nuova società WarnerMedia+Discovery, che si chiamerà Warner Bros. Discovery e nascerà a metà del 2022.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004