Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Belve”, Concita De Gregorio parla della sua malattia

Belve Concita De Gregorio

News tv. “Belve”, Concita De Gregorio parla della sua malattia. Storie di donne (e uomini) che hanno saputo conquistare i propri spazi nonostante le avversità. Vicende di persone che hanno saputo o dovuto accostare alle proprie doti naturali della grinta in più. Questi sono gli elementi tipici dei racconti del programma condotto e ideato da Francesca Fagnani su Rai 2. Le sue interviste hanno lo scopo di mettere a nudo l’ospite di turno che si lascia così andare a delle chiacchierate a 360°. Tra gli ospiti di Belve di stasera 14 Marzo 2023 ci sarà anche Concita De Gregorio, la quale parlerà per la prima volta della sua malattia: vediamo cos’è trapelato dalle anticipazioni. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: “Belve”, colpaccio di Francesca Fagnani: arriva Totti e l’intervista sarà un uragano

Leggi anche: Heather Parisi, intervengono i carabinieri a “Belve”: il racconto choc di Lucio Presta

Leggi anche: Bianca Balti choc a “Belve”: la confessione inaspettata lascia senza parole

Leggi anche: “Belve”, lo straziante annuncio di Al Bano sulla figlia Ylenia Carrisi

“Belve”, Concita De Gregorio parla della sua malattia

Torna Belve, il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani, in prima serata il martedì su Rai 2. La giornalista Concita De Gregorio si è raccontata senza filtri, su lavoro e vita privata. Sugli anni alla direzione dell’Unità, la Fagnani ha ricordato che la De Gregorio ha dovuto risarcire i danni per articoli firmati dai suoi giornalisti. La giornalista su questa storia ha dichiarato: “Ho pagato moltissimo, sto ancora finendo. Ho sborsato, di tasca mia con il mio lavoro in questi dieci anni, più di due milioni di euro”.

Sul diverbio con il giornalista Alessandro Sallusti, Concita De Gregorio ha spiegato: “E’ una questione di contesto e di consenso: io con i miei lettori stabilisco un rapporto confidenziale e dispongo del mio nome, perché voglio farlo. Però se non ti do il permesso di chiamarmi per nome. E’ un metodo: con le donne usano soltanto il nome e mai il cognome; questa falsa confidenza ha un sotto testo, il non detto è derubricarti a una persona intima e non conferirti autorevolezza”. Poi la giornalista si è lasciata andare anche sulla sua vita privata. (Continua a leggere dopo la foto)

La sua vita privata

Sulla sua vita privata e il rapporto di coppia, Concita De Gregorio ai microfoni di Belve ha dichiarato: “Io sarei per la libertà assoluta, se tutti fossero consapevoli che non esiste il possesso dell’altro sarebbe più semplice. Noi siamo una coppia solidale, sono trent’anni che siamo insieme, ci vogliamo molto bene. In trent’anni le cose cambiano e tante cose succedono, ma io non posso governare il desiderio e il pensiero dell’altro”. Infine, la De Gregorio ha parlato anche della sua malattia: “Sono stata sul punto di chiamare il direttore, perché io preferirei avere i miei capelli, ma adesso porto una parrucca. Ho avuto un anno impegnativo: ho avuto un cancro, mi sono operata ad agosto; ora faccio terapia tutti i giorni. Ora ne parlo al passato perché ho tolto tutto, ma non si può mai parlare completamente al passato, diciamo però che siamo sulla buona strada”.

Poi Concita ha aggiunto: “Volevo evitare che tutti si rivolgessero a me con aria dolente chiedendomi come stai, perché quello è solo un pezzo della tua vita, non è tutta la tua vita. E’ stato capire come dirlo al più piccolo dei miei figli, che vive in Australia. Io volevo farlo di persona, ma a quel tempo facevo una terapia molto fitta. Ho convinto i medici che mi avrebbe fatto meglio vedere mio figlio che fare la terapia senza vederlo”.

Leggi anche: “Belve”, Giacomo Urtis ammette intimità con il famoso vip: Fagnani sconvolta

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure