Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Mattino 5”, il marito di Liliana Resinovich: “Non parlo più”, poi svela il motivo

“Mattino 5”, il marito di Liliana Resinovich: “Non parlo più”, poi svela il motivo

A Mattino Cinque si torna a parlare del caso di Liliana Resinovich. In collegamento vi era Claudio Sterpin, noto amico speciale della vittima. Il programma di Canale 5 è riuscito anche ad intervistare al telefono Sebastiano Visintin, il marito della donna scomparsa lo scorso 14 dicembre, il cui corpo è stato rinvenuto il 5 gennaio nel bosco dell’ex Ospedale Psichiatrico di San Giovanni a Trieste. Leggi anche l’articolo —> “Quarto grado”, il marito di Liliana Resinovich rivela: “Lei aveva un segreto”

resinovich

“Mattino 5”, il marito di Liliana Resinovich: “Non parlo più”, poi svela il motivo

È una vicenda che ha scosso l’Italia e continua a tenere banco nei programmi tv quella di Liliana Resinovich. La donna al momento della scomparsa aveva 63 anni; era una pensionata e conduceva una vita normale fatta di semplici abitudini. Prima la scomparsa 14 dicembre 2021 e poi il ritrovamento del suo corpo il 5 gennaio del 2022 nel boschetto dell’ex Ospedale Psichiatrico di San Giovanni. Secondo i consulenti della pubblica accusa Lilli sarebbe morta 2-3 giorni prima del rinvenimento del cadavere. (continua a leggere dopo le foto)

Liliana Resinovich Mattino 5

In collegamento anche Claudio Sterpin amico speciale della vittima

A Mattino Cinque” in collegamento Claudio Sterpin, noto amico speciale di Liliana Resinovich. Non solo, su Canale 5, ospite anche al telefono Sebastiano Visintin, il marito della vittima, che ha sbottato: “Non voglio rispondere a quello che dice Claudio. Mi ha accusato? Chi se ne frega, a me interessa sapere cosa è successo a Liliana. Quello che dice Claudio non lo voglio sapere. Non vorresti dirgli nulla? Ho avuto delle pressioni, il mio avvocato mi ha strizzato… Dunque non parlo più non perché mi accusa Claudio, io sono 11 mesi che ricevo attacchi”. (continua a leggere dopo le foto)

Liliana Resinovich Mattino 5

“Mattino 5”, spazio al caso di Liliana Resinovich

Claudio Sterpin a quel punto ha detto: “Io non ho mai indicato nessuno come colpevole, ho solo dato la mia idea e se lei si sente ‘puntato’ sono affari suoi, non l’ho mai nominato se non per le sue incongruenze e bugie dell’inizio. L’ho detto 1000 volte. Mercoledì 15 dicembre mi sono presentato da solo in questura a raccontare tutta la nostra vita. Ho solo detto che la loro storia era finita da tempo, dovrebbe essere onesto e dirlo. Lui dice che Liliana non gli ha accennato nulla ma secondo me aveva iniziato a dirgli qualcosa“. E ancora: “Forse Liliana ha detto qualcosa a Sebastiano e lui non l’ha presa bene? Forse sì”. (continua a leggere dopo le foto)

resinovich

Il mistero della medaglietta

Allora “Mattino Cinque” ha trasmesso una precedente intervista di Fulvio, amico di Liliana, in cui lui puntava il dito contro Sterpin: “Io sono andato in questura e mi sono esposto con i giornalisti per dire la mia verità sentendo le cose che diceva Sebastiano. Il rapporto con Liliana Resinovich si è intensificato da luglio in poi e io ho raccontato a Fulvio questa storia”, ha replicato Claudio. Lily e il marito erano una coppia aperta? “Io non l’ho mai detto. Alle voci non credo, e se avessi potuto pensare che Lily faceva parte di una coppia aperta non avrei voluto avere niente a che fare”, ha asserito l’ospite. Sul finale qualche parola sulla medaglietta che Sterpin aveva dato a Liliana: “È scomparsa da casa, il fratello Sergio non l’ha trovata. Valeva anche qualcosa, 90 grammi di argento. Aveva un valore affettivo e veniale, non era un pezzo di latta”. Leggi anche l’articolo —> Liliana Resinovich: a “Mattino Cinque” parla Claudio Sterpin: «Dovevano essere almeno due persone se non tre»

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure