Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Otto e mezzo”, scontro tra Boldrini e Specchia: Lilli Gruber costretta ad intervenire

“Otto e mezzo”, scontro tra Boldrini e Specchia: Lilli Gruber costretta ad intervenire

News Tv, “Otto e mezzo”, scontro tra Laura Boldrini e Specchia“Quando la Boldrini appoggiava gli anarchici andava bene”. La frase di Francesco Specchia è riportata da Lilli Gruber nel corso della puntata di martedì 18 ottobre 2022 di “Otto e mezzo”, il talk show di La7, alla stessa Boldrini, ospite in studio con il giornalista di «Libero Quotidiano». Durante la diretta del programma di attualità e politica si parlava della scelta dei presidenti di Camera e Senato della nuova Legislatura. Leggi anche l’articolo —> La Russa: «Dimissioni da presidente dell’Inter Club? Semmai dal Senato»

“Otto e mezzo”, scontro tra Boldrini e Specchia: Lilli Gruber costretta ad intervenire

Scontro dai toni durissimi ad “Otto e mezzo”, in onda su La 7 (qui il video). Protagonisti Laura Boldrini e Francesco Specchia, che si son trovati da Lilli Gruber a discutere dei nuovi presidenti di Camera e Senato. «Io ho sentito questa frase mentre ero a casa, pensavo di non aver capito bene. Io avrei appoggiato anarchici violenti ed Hezbollah? Specchia aveva detto veramente queste frasi, farebbe ridere se non fossero menzogne, non ho mai appoggiato anarchici, violenti o Hezbollah. È una frase offensiva, come si fa ad andare in giro in televisione a dire cose false? Come si fa? Io non li ho mai frequentate queste persone», ha detto l’ex numero uno di Montecitorio. (continua a leggere dopo le foto)

La grave accusa del giornalista di “Libero” a Boldrini: “Sosteneva anarchici violenti”

Francesco Specchia, tablet alla mano, ha rammentato alcuni fatti alla deputata del Partito Democratico: «L’11 febbraio del 2020 ha visitato i centri sociali romani, una conferenza contro la politica dell’odio. In prima fila c’erano anarchici che dicevano ‘Matteo Salvini lo dobbiamo ammazzare e gambizzare’. Il 29 ottobre del 2020 ha appoggiato in una conferenza sull’accoglienza Luigi Preiti, il signore che ha sparato al carabiniere, dicendo che aveva ragione. La sua dichiarazione era sostenuta dai centri sociali. Quel mondo le appartiene». Immediata la replica della Boldrini visibilmente alterata. (continua a leggere dopo le foto)

L’ex numero uno di Montecitorio ha negato tutto

Boldrini ha negato ogni accusa: «Io arrivo alla presidenza della Camera dopo 25 anni di esperienza in politica internazionale. Se lei mi associa agli anarchici lei dice il falso. Se mi associa ai violenti dice una menzogna. Se dice che appoggio Hezbollah dice un’altra cosa falsa, io ho fatto una visita istituzionale in Libano, ho stretto le mani della delegazione del Parlamento. Io non sostengo questi gruppi. Fontana ha discriminato prima di essere presidente della Camera». (continua a leggere dopo le foto)

“Otto e mezzo”, lite tra Boldrini e Specchia: parole grosse

Specchia non ha fatto alcun passo indietro, anzi ha rincarato la dose: «Io ho detto che lei era una figura identitaria che poi seduta su quella poltrona è salita sopra le parti, come è giusto che sia nel suo ruolo istituzionale. Lo stesso ha fatto Fontana, prima Napolitano e Fico». La discussione è stata interrotta a quel punto da Lilli Gruber, che temeva che la situazione precipitasse. O forse era semplicemente stufa del botta e risposta tra Laura Boldrini e Specchia. Leggi anche l’articolo —> “Otto e mezzo”, Lilli Gruber commenta il gesto di La Russa: “Fiori alla Segre? Un gesto di educazione”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure