Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Sanremo 2023, Stefano Coletta rompe il silenzio sul caso Fedez: la posizione della Rai

Sanremo 2023, Stefano Coletta rompe il silenzio sul caso Fedez: la posizione della Rai

fedez sanremo 2023

News Tv. Fedez Sanremo 2023. Non è Sanremo se non ci sono le polemiche. Nel corso della prima serata della kermesse musicale hanno fatto discutere l’ira sul palco di Blanco e il tuffo in piscina con microfono di Salmo. Ieri sera, sempre dal palco allestito sulla nave da crociera, Fedez ha attaccato il Codacons e il vice ministro Bignami. Di fronte a questo attacco, la Rai ha preso una posizione netta, enunciata dal direttore Stefano Coletta in conferenza stampa. (Continua…)

LEGGI ANCHE: “Striscia la notizia”, Amadeus riceve il Tapiro per Blanco: l’insinuazione di Staffelli

L’esibizione di Fedez a Sanremo 2023

Ieri sera è andata in onda la seconda serata del Festival di Sanremo 2023. Durante la serata, Fedez si è esibito sul palco allestito sulla nave da crociera attraccata nel porto. Il cantante ha aperto la sua esibizione con un freestyle non concordato con la Rai. Federico Lucia ha attaccato il Codacons e il viceministro Bignami. “Se va a Sanremo Rosa Chemical scoppia la lite, meglio il vice ministro vestito da Hitler“, ha esclamato cantando. In merito al Codacons, invece, ha detto: “A volte anche io sparo ca**ate ai quattro venti, ma non lo faccio a spese dei contribuenti. Perchè a pestare me**a sono un esperto. Ciao Codacons, guarda come mi diverto“. A fine esibizione ha poi voluto precisare: “Il testo di questa canzone non era stato visionato dallo staff Rai e voglio prendermi la piena responsabilità di quello che ho detto“. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Drusilla Foer, doccia fredda per lei: Coletta fa di nuovo flop

La posizione della Rai

Durante la conferenza stampa di presentazione della terza serata del Festival di Sanremo 2023, il direttore Stefano Coletta è stato interrogato in merito all’esibizione di Fedez nella seconda serata. Il direttore ha espresso quella che è la posizione della Rai in merito alla vicenda: “Non eravamo al corrente della performance, ce ne aveva annunciata una che poi sapevamo avrebbe cambiato. La libertà è un diritto sacrosanto che deve esprimersi attraverso tutte le forme. A nome della Rai, dei vertici e di me, in maniera molto netta mi dissocio dagli attacchi personali che la performance di Fedez ha rappresentato soprattutto nella gestualità. La gestualità può fare molto male se diventa un attacco personale, che il servizio pubblico non può ammettere”.

Coletta ha poi chiosato: “Non è più libertà e diritto quando si tramuta in attacco personale. Questo tipo di attacchi non sono libertà. Come rappresentante del diritto pubblico non posso che sottolineare che quando l’attacco è frontale e personale non c’è libertà che tenga”.

powered by Rossotech

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure