Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Toni Capuozzo, bufera per le frasi su Bucha: cos’è successo

Toni Capuozzo, bufera per le frasi su Bucha: cos’è successo

Il giornalista Toni Capuozzo finisce nella bufera per le frasi pronunciate su Bucha durante la trasmissione “Quarta Repubblica”. Le sue parole hanno indignato alcuni telespettatori, tra cui qualcuno in particolare ha addirittura avanzato una richiesta al giornalista. In questo articolo vi spieghiamo tutto quello che è successo. (Continua dopo la foto…)

Chi è Toni Capuozzo

Toni Capuozzo è un giornalista nato a Palmanova, comune di circa 5 mila abitanti nel Friuli Venezia Giulia, il 7 dicembre 1948. Si è diplomato al liceo classico “Paolo Diacono” di Cividale del Friuli e si è laureato in sociologia all’Università di Trento. Ha iniziato a lavorare come giornalista nel 1979, lavorando al quotidiano “Lotta Continua”, per il quale segue l’America Latina. Dopo la chiusura del giornale, scrive per il quotidiano “Reporter” e per i periodici “Panorama Mese” ed “Epoca”. Durante la guerra delle Falkland, ottiene un’intervista esclusiva allo scrittore Jorge Luis Borges.

Successivamente si occupa di mafia per il programma “Mixer” di Giovanni Minoli ed è inviato per la trasmissione “L’istruttoria”. Collabora poi con alcune testate giornalistiche del gruppo editoriale Mediaset, seguendo in particolare le guerre nell’ex Jugoslavia, i conflitti in Somalia, in Medio Oriente e in Afghanistan e l’Unione Sovietica. Ricopre il ruolo di vicedirettore del TG5 fino al 2013, mentre a partire dal 2000 conduce “Terra!”, settimanale del TG5 poi in onda su Rete 4. Attualmente figura spesso come opinionista in alcune trasmissioni televisive. (Continua dopo la foto…)

“Quarta Repubblica”, cos’è accaduto a Bucha: Toni Capuozzo sorprende tutti

“Che tempo che fa”, l’inviato Rai parla delle fosse comuni di Bucha

Toni Capuozzo nella bufera per le frasi su Bucha: cos’è successo

Durante una delle ultime puntate di “Quarta Repubblica“, Toni Capuozzo si è espresso così sui fatti accaduti a Bucha: “Io sollevo qualche dubbio su quello che è accaduto a Bucha. Mi faccio qualche domanda e voglio ricostruire quello che è accaduto“. Le sue parole hanno indignato più di un telespettatore e c’è addirittura qualcuno che ha avanzato una richiesta.

L’associazione organizzatrice del Premio giornalistico Ischia ha chiesto la revoca del riconoscimento assegnato al cronista nel 2011: “Le gratuite e surreali dichiarazioni rese dall’ex vicedirettore del Tg5 hanno provocato l’indignazione dei propri soci e di larghi strati dell’opinione pubblica sull’isola d’Ischia. Gli orientamenti palesati dal giornalista-scrittore contrastano coi principi a cui il riconoscimento, promosso dalla Fondazione Valentino, s’ispira”. Capuozzo ha immediatamente risposto: “Pronto a restituirlo. Datemi il tempo di ritrovarlo… Dhl va bene? Chiedo solo piccola rettifica: non erano frasi pro Putin. Pro ricerca della verità, piuttosto”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor