Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Variante Omicron 2: ecco gli 8 sintomi a cui prestare attenzione

Variante Omicron 2: ecco gli 8 sintomi a cui prestare attenzione

La variante Omicron ha contribuito a rendere quasi insopportabile la quarta ondata del Covid-19 nel nostro paese. I contagi sono schizzati alle stelle. Più di due milioni di italiani sono finiti in quarantena, perchè positivi o perchè entrati in contatti con una persona positiva. Adesso, quando il picco sembra essere stato raggiunto e la curva sta calando, spunta fuori la sottovariante Omicron 2. In questo articolo vi elenchiamo gli otto sintomi a cui prestare assolutamente attenzione. (Continua dopo la foto…)

omicron 2

Cos’è la variante Omicron

Omicron, com’è stata chiamata dagli scienzati, è una delle ultime varianti mutate del COVID-19 scoperte. È stata rilevata per la prima volta il 9 novembre 2021 in Botswana, in Africa, e da lì si è diffusa presto in tutto il mondo, compreso l’Italia. La variante Omicron ha reso difficile gli ultimi mesi in Italia. I contagi nel nostro paese, infatti, sono schizzati alle stelle, aumentando nuovamente la pressione sugli ospedali e sulle strutture sanitarie. Il Governo è stato costretto ad intervenire, introducendo misure restrittive ma senza ricorrere al lockdown.

A causa dell’elevato numero di mutazioni, molte delle quali nuove e inerenti alla proteina spike, la variante ha portato enormi preoccupazioni riguardo alla trasmissibilità, alla risposta del sistema immunitario e alla resistenza ai vaccini e per questo motivo è stata classificata come “preoccupante”. La diffusione della variante ovviamente ha causato nuove ripercussioni socio-economiche, con un calo delle borse a livello mondiale. (Continua dopo la foto…)

Figliuolo, l’annuncio agli italiani poco fa: “Omicron, cosa sta succedendo”

“La brutta notizia per chi non ha la terza dose”: l’allarme poco fa

covid 19

I sintomi di Omicron 2

Adesso che la curva dei contagi sta man mano calando in Italia e nel resto del punto spunta fuori la sottovariante Omicron 2. “La variante Omicron è ormai largamente predominante in più del 95% dei casi, in alcune situazioni è stata rilevata la variante Omicron 2”, ha dichiarato il direttore generale della prevenzione del ministero della Salute Giovanni Rezza. Dai primi dati a disposizione, sembrerebbe che i sintomi tra le due varianti siano molto simili. Omicron 2 appare più contagiosa ma meno nociva. Omicron 2 sarebbe nata in India a metà dicembre, poi si è diffusa nelle Filippine, Singapore, Giappone, in Sud Africa ed è arrivata anche in Europa.

Gli esperti hanno evidenziato 8 sintomi di Omicron che potrebbero essere accostati anche alla nuova sottovariante:
mal di gola, naso che cola, starnuti, mal di testa, senso di fatica, dolori muscolari, mal di schiena (zona lombare), sudorazioni notturne. A questi, l’Oms ha aggiunto altri possibili sintomi: diarrea, confusione, perdita di appetito, eruzioni cutenee, irritazione oculare.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004