Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Terrore in aeroporto, scoppia il panico: cosa hanno trovato in questo bagaglio

Terrore in aeroporto, scoppia il panico: cosa hanno trovato in questo bagaglio

boa bagaglio aeroporto

Attimi di terrore in aeroporto. È scoppiato il panico tra i passeggeri e gli addetti ai lavori. Durante i controlli dei bagagli, quello che hanno scoperto ha lasciato tutti a bocca aperta. Non è la prima volta che succede, ci sono infatti dei precedenti, ma questa volta hanno rischiato veramente grosso. Nessuno se lo sarebbe mai immaginato. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Uccide sua moglie, la mette in una valigia e poi parte per la luna di miele

Terrore al check-in, scoperta terribile nel bagaglio

Gli addetti ai lavori di una nota compagnia aerea hanno fatto una scoperta terribile all’interno di un bagaglio a mano. Il trolley è passato attraverso una macchina ai raggi X e ciò che hanno scoperto ha lasciato tutti a bocca aperta. Nessuno se lo sarebbe mai aspettato. Come abbiamo già detto, in passato ci sono stati precedenti simili, ma quando capita di nuovo lascia sempre un po’ di sconcerto. Il passeggero, che era già pronto con la carta d’imbarco e i documenti in vista, è stato immediatamente fatto scendere dall’aereo ed è stato multato. Ciò che voleva trasportare, infatti, non è assolutamente legale. (Continua dopo al foto…)

LEGGI ANCHE: Utah, un uomo uccide la moglie, i cinque figli e la suocera: il motivo mette i brividi

Scoperta terribile in aeroporto, c’è un boa nel bagaglio a mano

Gli addetti ai lavori dell’aeroporto di Tampa, in Florida, hanno scoperto un boa constrictor di un metro e 20 nel bagaglio a mano di un passeggero. La scoperta è stata fatta mentre il trolley passava attraverso una macchina a raggi X. Tutti sono rimasti a bocca aperta, non se lo sarebbero mai aspettati. L’agenzia aeroportuale ha pubblicato le immagini sui social: gli scatti mostrano l’animale vicino a un paio di scarpe e quello che sembrava essere un laptop. Il passeggero, che era diretto alle Barbados, è stato multato e il serpente è stato sequestrato.

Non è però la prima volta che succede. Spesso, infatti, gli addetti al controllo bagagli in aeroporto si trovano davanti a scene simili. Nel 2019, ad esempio, un serpente è stato scoperto all’aeroporto internazionale Liberty di Newark e l’anno prima ancora, a Miami, i lavoratori della TSA hanno trovato un pitone avvolto in quella che sembrava essere una calza nascosta nel disco rigido di un computer.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure