Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Soffre di mal di testa e stanchezza, per i dottori è un’influenza ed invece entra in coma a 24 anni: la scoperta da brividi

in coma a 24 anni

A 24 anni ha iniziato a soffrire con forti mal di testa e stanchezza. Ha deciso dunque di recarsi dal dottore per capire cosa stesse succedendo. Il dottore l’ha rassicurato, dicendogli che tutti i sintomi potevano essere ricondotti ad una semplice influenza stagionale. Poco dopo, però, è finito in coma ed ha rischiato la vita. (Continua…)

Leggi anche: Si siedono al bar e ordinano ma quando gli arriva il conto restano a bocca aperta: lo scontrino fa il giro del mondo

Leggi anche: Due apertivi a 400 euro, si lamentano per lo scontrino da capogiro: la risposta del titolare

Finisce in coma a 24 anni per mal di testa e stanchezza

La storia di Devan, giovane 24enne, è stata raccontata dal Mirron. Il ragazzo si lamentava frequentemente a causa dei forti mal di testa e per la stanchezza. Il dottore l’ha rassicurato, dicendogli che poteva trattarsi di una semplice influenza. La diagnosi, però, era sbagliata. Il dolore non è passato e Devan ha continuato a dimagrire notevolmente. Alla fine, nel giorno di Natale, è stato costretto al ricovero in ospedale. Devan è finito in coma a 24 anni. (Continua…)

Leggi anche: Bimbo di 4 mesi in coma all’ospedale: cosa si sospetta

Leggi anche: Gerry Scotti, il dramma in pandemia: “Ho visto la gravità della situazione”

La scoperta da brividi

La diagnosi fatta dal medico di Devan era assolutamente sbagliata. Il dotto, infatti, gli ha prescritto una semplice medicina per l’emicrania, ma il 24enne ha continuato per diverse settimane a non sentirsi bene. Devan ha iniziato a dimagrire, perdendo quattro chili in pochi giorni. Il giovane dunque si è recato in ospedale, dove gli hanno fatto un ecocardiogramma. Devan ha fatto una scoperta da brividi: il giovane soffriva di endocardite infettiva, causata dall’ingresso dei batteri all’interno del flusso sanguigno. Aveva, inoltre, una valvola cardiaca bicuspide.

incidente

Cos’è successo dopo

Dopo la diagnosi, il giovane ha subito un’operazione, durata addirittura tredici ore, ed è finito in coma con streptococco, polmonite e sepsi. Devan era in fin di vita, ma per fortuna ha reagito bene alle cure. Dopo dieci giorni si è svegliato dal coma e pian piano ha ripreso in mano la sua vita, fino alle dimissioni dalla clinica. Oggi fortunatamente sta bene ed ha potuto raccontare questa storia al Mirror.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure