Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Napoli, bimba di tre anni muore in ospedale: aperta un’inchiesta

Napoli, bimba di tre anni muore in ospedale: aperta un’inchiesta

Napoli bimba 3 anni muore ospedale

Social. Napoli, bimba di tre anni muore in ospedale: aperta un’inchiesta. La storia che stiamo per raccontarvi è davvero scioccante. Un’intera comunità è rimasta senza parole e si è stretta in un mega abbraccio intorno alla famiglia della bambina. Un dolore immenso che ha spinto mamma e papà a chiedere chiarezza su quanto accaduto al loro piccolo angelo. Dopo la denuncia presentata ai Carabinieri dai genitori della bimba, la Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo, reato al momento ipotizzato contro ignoti. (Continua a leggere dopo la foto)

Napoli bimba 3 anni morta ospedale

Leggi anche –> Lecce, bimba di due anni muore per complicanze dell’influenza

Napoli, bimba di tre anni muore in ospedale: aperta un’inchiesta

A Napoli una bimba di 3 anni è morta in ospedale per un’ulcera. In queste ore è stata aperta un’inchiesta. “Giustizia per il nostro piccolo angelo”, chiedono sui social le zie di Elena Cella, la piccola venuta a mancare dopo un calvario di 48 ore tra il Santobono e il reparto di Diabetologia pediatrica del Policlinico Vanvitelli. Come riportato da Il Mattino, dopo la denuncia presentata ai Carabinieri da papà Ciro e mamma Mena, assistiti dall’avvocato Enrico Ricciuto, la Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo, reato al momento ipotizzato contro ignoti. Per prima cosa gli inquirenti hanno sequestrato le cartelle cliniche nelle due strutture ospedaliere dove la piccola ha trascorso gli ultimi due giorni di vita, in attesa che il magistrato fissi l’autopsia sul corpicino della bimba. Ci sono tanti punti da chiarire, visto che i medici non erano ancora riusciti ad arrivare ad una vera e propria diagnosi. Una serie di interrogativi a cui ormai solo l’esame autoptico potrà dare risposta. Vediamo nel dettaglio una prima ricostruzione di quanto è accaduto alla bambina. (Continua a leggere dopo la foto)

Troppi punti da chiarire

Tutto sembrerebbe essere iniziato con un forte mal di pancia e un insolito picco glicemico che avrebbero anticipato i tre arresti cardiaci, che si sono verificati tra le 9 di mattina di lunedì e le 10 di martedì, prima che la piccola fosse dichiarata deceduta. Sempre come riportato da Il Mattino, Elena era arrivata al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Santobono nella notte tra domenica e lunedì. Dai primi esami del sangue sarebbero emersi uno scompenso dei valori e un valore elevato della glicemia, superiore ai 400.

Perciò è stata subito trasferita al vecchio policlinico, nel reparto specializzato di Diabetologia pediatrica, dove è stata ricoverata intorno alle 6:30. Alle 9 la piccola è andata in arresto cardiaco, dopo aver vomitato sangue, come confermato anche dal professor Dario Iafusco, che dirige il Centro regionale di Diabetologia Pediatrica dell’ateneo. Non essendo presente nella struttura universitaria la rianimazione pediatrica, la piccola è stata rianimata e stabilizzata. Poi il trasferimento in 118 nuovamente al Santobono, dov’è stata intubata e ricoverata in coma farmacologico.

Leggi anche –> Lutto a Napoli: è morto “Simba”, il bimbo nato da una madre con problemi di droga

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure