Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Gubbio, la cena a base di pesce diventa virale: “Scene apocalittiche”

Gubbio, la cena a base di pesce diventa virale: “Scene apocalittiche”

A Gubbio una cena a base di pesce finisce male per una comitiva di circa 40 persone che sono rimaste intossicate. La vicenda è diventata virale attraverso il classico passaparola via social e WhatsApp. “Scene apocalittiche”, si sente in alcuni audio diffusi. Tra i primi a riportare la notizia il ‘Corriere Adriatico’. Pare che i commensali si siano cibati anche di tonni pescati da loro stessi. Leggi anche l’articolo —> Terrore ad alta quota, 12 persone sono rimaste ferite: cos’è successo

Gubbio cena pesce crudo

Gubbio, la cena a base di pesce diventa virale: “Scene apocalittiche”

Si erano riuniti per una cena a base di pesce a Gubbio. Stiamo parlando di un gruppo di circa 40 persone, tutti membri di una società di pesca sportiva locale. Si erano dati appuntamento in un ristorante del centro per consumare i tonni pescati. Poco dopo il pasto alcuni di loro hanno accusato forti dolori addominali e nausee. Ad un certo punto la situazione è degenerata in forti attacchi di dissenteria. Alcuni sono usciti fuori a vomitare, altri sono corsi nel bagno del locale. (continua a leggere dopo le foto)

Gubbio pesce crudo

La notizia balzata in trend topic su Twitter

Secondo ‘Corriere Adriatico’, che ha riferito tra i primi la notizia, la comitiva avrebbe mangiato il pesce crudo. I presenti hanno chiamato i soccorsi e sul luogo sono arrivate prontamente due ambulanze. Alcuni membri della comitiva sono stati trasportati in ospedale in codice verde. ‘Terni in rete’ fa notare che nella giornata di domenica l’hashtag #Gubbio è balzato in trend topic su Twitter. Un dettaglio questo dovuto agli audio che sono finiti in rete e che hanno destato parecchio clamore. In barba alla privacy, si sentono i testimoni e i protagonisti parlare di “scene apocalittiche”. (continua a leggere dopo le foto)

Tutto vero? “Repubblica” conferma, ma fa delle precisazioni

Anche «Repubblica» ha confermato in queste ore la notizia, ma ha fatto delle precisazioni in merito alla veridicità della situazione così come è stata narrata: “La catena di audio inoltrati sfuggita di mano non si ferma più, il caso Gubbio diventa trending topic, finisce sulle cronache nazionali, si distorce in meme, diventa persino un modo di dire. I fatti risalgono a poco meno di un mese fa e non a domenica scorsa, come diffuso in queste ore”. “Tgcom24” in un articolo ha bollato la vicenda come una “Fake News”, una specie di “pesce d’aprile in ritardo”. A confermarla altri giornali quali “Today” e “Il Fatto quotidiano”. (continua a leggere dopo le foto)

cena pesce crudo ristorante

Gubbio, cena di pesce finisce sotto i riflettori

Un’ulteriore annotazione è arrivata dalla Redazione di “Repubblica”: “Al pronto soccorso locale risulta un solo accesso per una sintomatologia simile ma non è detto che sia collegato al ‘caso Gubbio’. Il Centro di salute della cittadina e la Usl Umbria 1 sono al lavoro per ricostruire la vicenda”. Difatti non è chiaro se si sia trattato di un’intossicazione alimentare collettiva o di una influenza gastro-intestinale feroce. Leggi anche l’articolo —> Terribile schianto a Dervio, l’auto viaggiava in contromano: sono morte due donne

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure