Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Cade dal terzo piano e muore: si sospetta il suicidio

Cade dal terzo piano e muore: si sospetta il suicidio

deputato russo morto in India

Deputato russo morto in India. Una vera e propria tragedia è avvenuta domenica presso l’hotel Rayagada, nello Stato indiano dell’Odisha. Un deputato russo è caduto dal terzo piano dell’edificio e il suo corpo è stato ritrovato senza sensi in una pozza di sangue. L’uomo era lì in vacanza. Si valuta l’ipotesi del suicidio. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Zelensky, le parole su Putin in diretta Tv sconvolgono i telespettatori

Deputato russo morto in India, si valuta ipotesi suicidio

Un deputato russo, Pavel Antov, è stato trovato domenica sera privo di sensi in una pozza di sangue. L’uomo è caduto dal terzo piano dell’albergo Rayagada, nello Stato indiano dell’Odisha, dove si trovava in vacanza. Le autorità indiane hanno ipotizzato che Antov si sia suicidato in preda alla depressione. Due giorni prima aveva perso un amico, Vladimir Budanov, morto “apparentemente per un attacco cardiaco”. Anche Budanov si trovava in India per festeggiare il compleanno di Antov. La guida indiana che accompagnava Antov ha raccontato ai giornalisti di averlo trovato in una pozza di sangue e di averlo fatto immediatamente trasferire in ospedale, dove i medici lo hanno dichiarato morto. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Guerra Russia-Ucraina, Putin “teme per la sua vita” dopo Kherson

Pavel Antov aveva criticato Putin

Pavel Antov è un uomo d’affari e parlamentare russo di Russia Unita. È balzato agli onori delle cronache a giugno per avere criticato la guerra di Putin in Ucraina. È stato trovato domenica sera privo di sensi in una pozza di sangue all’esterno dell’albergo Rayagada, nello Stato indiano dell’Odisha. Come riportano i media indiani, le autorità indiane che hanno avviato un’indagine non escludono la possibilità che Antov si sia “suicidato per la depressione insorta dopo la morte improvvisa dell’amico Budanov, avvenuta secondo molte voci in circostanze misteriose“.

Vladimir Budanov, anche lui russo, si trovava anche lui India per festeggiare il 66esimo compleanno di Antov. Sia Antov che Budanov, secondo quanto riportato da Ndtv, erano critici nei confronti del presidente russo Putin. In particolare, Antov aveva criticato la guerra e gli attacchi aerei su Kiev, definendoli “terroristici”. Il console generale russo a Calcutta – come riporta Ria Novosti – ha affermato che l’ambasciata di Mosca e la polizia indiana non vedono nulla di sospetto nella morte dei due russi. L’indagine sulla morte di Budanov è terminata e il suo corpo è già stato cremato.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure