Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Donato di “Con Mollica o senza”, la killer della madre confessa: “L’ho ammazzata io”

Rosa Gigante, madre di Donato Di Caprio

Emergono nuovi dettagli sul caso di omicidio di Rosa Gigante, la madre di noto salumiere Donato De Caprio conosciuto per il brand di panini «Con mollica o senza». La donna fu strangolata nel 2023 a Pianura (Napoli) e ora la sua killer ha confessato il terribile gesto raccontando l’accaduto durante il processo. (Continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Addio a Luigi Gara, muore a 26 anni: “Te ne sei andato troppo giovane”

Leggi anche: Famosa influencer trovata morta sullo yatcht a soli 36 anni: fan in lacrime

Il caso di omicidio di Rosa Gigante

La vicenda risale al 18 aprile del 2023, quando la madre del noto tiktoker Rosa Gigante fu strangolata nel quartiere napoletano di Pianura. Il caso destò particolare scalpore per le circostanze in cui fu ritrovata la vittima. Il corpo senza vita della madre di Donato Di Caprio fu rinvenuto con un tubicino da aerosol attorno al collo, un dettaglio significativo per le indagini. Questo tubicino, infatti, era stato portato nell’appartamento poco prima dalla vicina, Stefania Russolillo. (Continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Natisone, svolta improvvisa nelle ricerche: cosa hanno deciso (FOTO)

Rosa Gigante vittima di omicidio
Rosa Gigante, madre di Donato Di Caprio

Aggiornamenti sul caso di omicidio di Rosa Gigante: il processo

L’informazione riguardante il tubicino è cruciale, poiché collega direttamente Stefania al luogo del delitto e alla scena del crimine. Gli investigatori, esaminando questa prova, potrebbero considerare diversi scenari: l’eventuale premeditazione del gesto, il movente, e la dinamica degli eventi che hanno portato alla morte di Rosa Gigante. La presenza del tubicino suggerisce una possibile interazione avvenuta tra le due donne poco prima del delitto, che potrebbe rivelare tensioni o conflitti preesistenti. Ma vediamo cosa è emerso dagli ultimi aggiornamenti sul caso. Proprio Stefania Russolillo avrebbe fatto una confessione choc in aula durante il processo a suo carico.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure