Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Orrore in Minnesota, sospetta che il fidanzato della figlia la maltratti: ciò che fa lui per vendicarsi è atroce

Orrore in Minnesota, sospetta che il fidanzato della figlia la maltratti: ciò che fa lui per vendicarsi è atroce

Michael Lee Laflex, 45enne del Minnesota, ha commesso un atroce omicidio: ha ucciso il fidanzato della figlia, Bryce Brogle, un ragazzo di 23 anni. Questo è solo uno dei tantissimi atti osceni commessi negli Stati Uniti. Il padre avrebbe ricevuto una telefonata anonima, che lo informava che il ragazzo maltrattava la figlia. Le autorità competenti hanno arrestato l’uomo, che ora dovrà rispondere di ciò che ha fatto.

Omicidio in Minnesota, uccide il fidanzato della figlia
Omicidio Minnesota uccide il fidanzato della figlia e lo seppellisce

Omicidio in Minnesota: uccide il fidanzato della figlia e lo seppellisce

Proprio la ragazza aveva denunciato la scomparsa del suo fidanzato lo scorso 28 ottobre e aveva rivelato alla polizia un indizio importante. “È stato con mio padre in un’unità di stoccaggio”, aveva raccontato alle forze dell’ordine. La polizia ha dunque indagato nell’appartamento del padre della ragazza, il 45enne Michael Lee Laflex. Hanno trovato tracce di sangue e candeggina, oltre ai segni di trascinamento: una prova schiacciante che ha portato l’uomo a essere sospettato di qualcosa di brutto.

Laflex allora è stato portato nella prigione della contea di Crow Wing sabato 29 ottobre, e le autorità hanno scoperto il corpo di Brogle durante una perquisizione dell'abitazione dell'uomo il giorno successivo. Non è chiaro dove siano stati trovati esattamente i suoi resti. Michael Lee Laflex avrebbe ucciso e seppellito il 23enne fidanzato della figlia in una tomba improvvisata.

Leggi anche : Scoperto il più grande asteroide “killer di pianeti”: era nascosto dalla luce del Sole

Il movente dell’omicidio del ragazzo di 23 anni

L’uomo era convinto che il ragazzo maltrattasse sua figlia. Aveva ricevuto una chiamata che lo avvisava di ciò. L’uomo allora ha indagato, chiedendo al padrone di casa del 23enne se avesse visto qualcosa e aggiungendo che “gli aveva già scavato la buca”. Michael Lee Laflex, 45 anni, di Brainerd, è stato accusato all’inizio di questa settimana di omicidio intenzionale di secondo grado per la morte di Bryce Brogle. La sua cauzione è di 2 milioni di dollari, riferisce il sito nypost.com

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure