Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Guerra in Ucraina, consegna di armi nucleari tattiche alle basi Nato in Europa

Guerra in Ucraina, consegna di armi nucleari tattiche alle basi Nato in Europa

guerra in ucraina armi nucleari

Social. Guerra in Ucraina, consegna di armi nucleari tattiche alle basi Nato in Europa. La guerra in Ucraina è arrivata al 246° giorno. Putin ha dichiarato: “L’Occidente ci vuole sterminare come i nazisti, ma nessuno cancellerà mai la Russia”. Immediata la replica della Nato: “La Russia non usi falsi pretesti per l’escalation”. Il direttore della Cia in missione segreta a Kiev: i contatti servono a fissare le linee. Nel frattempo dalla Casa Bianca fanno sapere che “Biden non intende incontrare Putin al G20”. Il Pentagono ha anticipato la consegna di armi nucleari tattiche alle basi Nato nel Vecchio Continente, un ritorno agli scenari catastrofici della Guerra Fredda. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Guerra in Ucraina, la Russia “attacca” l’Italia: “Roma ci è ostile”

Guerra in Ucraina, consegna di armi nucleari tattiche alle basi Nato in Europa

Come riportato da Libero, il Pentagono ha anticipato la consegna di armi nucleari tattiche alle basi Nato nel Vecchio Continente, una chiara mossa strategica di deterrenza nei confronti di Mosca sull’onda della guerra in Ucraina. Le nuove bombe termonucleari B61-12 secondo i piani americani dovrebbero essere consegnate già nelle prossime settimane, anche alle basi Nato in Italia. Nel nostro Paese le nuove armi nucleari saranno in dotazione ad Aviano, in Friuli Venezia Giulia, e verranno montate sugli F-35, ma potranno essere sganciate anche dai bombardieri Stealth B-2 e da aerei da guerra più piccoli. La potenza massima delle B61-12 è almeno di 27 volte superiore a quella di Hiroshima. A riferire dell’accelerazione è Politico, infatti la sostituzione con i nuovi armamenti era inizialmente prevista per la primavera 2023, ma quanto sta accadendo in Ucraina ha spinto gli USA ad agire subito. (Continua a leggere dopo la foto)

Un clima da “Guerra Fredda”

La situazione in Ucraina sta precipitando e così gli USA hanno deciso di agire e di rifornire le basi americane in Europa con bombe nucleari di ultima generazione. Tutto questo avviene nelle stesse ore in cui il presidente russo Vladimir Putin ha accusato l’occidente di ordire una “escalation” che sta portando il mondo nel “decennio più pericoloso dai tempi della Seconda guerra mondiale”. Dal canto loro, gli Stati Uniti, attraverso il National Defense Strategy, un rapporto del Pentagono, hanno fatto sapere che non escludono più l’uso di armi nucleari contro la minaccia o l’uso di armi non nucleari verso il territorio nazionale, le forze statunitensi all’estero o gli alleati.

Leggi anche –> Guerra in Ucraina, interviene Papa Francesco: la sua strategia per la pace

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure