Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Guerra in Ucraina, interviene Papa Francesco: la sua strategia per la pace

Guerra in Ucraina, interviene Papa Francesco: la sua strategia per la pace

Guerra in Ucraina Papa Francesco

Social. Guerra in Ucraina, richiesto l’aiuto di Papa Francesco: la sua strategia.Ormai si combatte da ben 245 giorni in Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che c’è un “alto il rischio di conflitto mondiale”. La Nato ha replicato che “la Russia non usi falsi pretesti per l’escalation”. Ma in queste ore la Russia ha effettuato delle esercitazioni per contrastare un eventuale attacco nucleare nemico. Nel frattempo Emmanuel Macron ha chiesto a Papa Francesco di mediare per la pace in Ucraina sentendo direttamente la Russia e il governo di Kiev. E Bergoglio si sarebbe dichiarato favorevole. Questo è quanto riferiscono fonti dell’Agenzia Nova. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi ache –> Papa Francesco, la brutta notizia arrivata poco fa: fedeli in ansia

Guerra in Ucraina, richiesto l’aiuto di Papa Francesco: la sua strategia

Emmanuel Macron ha chiesto a Papa Francesco di mediare per la pace in Ucraina sentendo direttamente la Russia e Kiev. Stando a quanto riportato dall’Agenzia Nove, Bergoglio avrebbe dato un assenso di massima a promuovere un dialogo per cui, da tempo, si batte apertamente. In un’intervista a Le Point, Macron ha affermato di aver chiesto al Pontefice di sentire telefonicamente i presidenti degli Stati Uniti e della Russia, Joe Biden e Vladimir Putin, per favorire l’avvio di un processo di pace in Ucraina. Il Papa sa che per il suo obiettivo di distensione globale un ruolo attivo dell’Europa è fondamentale. Solo il Vaticano potrebbe avere la forza politica e morale per promuovere un dialogo tra le parti prima che la situazione precipiti. (Continua a leggere dopo la foto)

Come si muoverà il Vaticano?

L’Agenzia Nova riporta che “la volontà del Vaticano è di organizzare questi negoziati a stretto giro, per non perdere l’occasione e per evitare un potenziale cambiamento degli scenari sul terreno che complicherebbe qualsiasi attività di mediazione”. L’arrivo del freddo potrebbe portare con sé uno stallo delle operazioni militari con conseguente crisi politica se non si tornerà a dialogare sul campo diplomatico. Dunque lo schema prevedrebbe una mediazione vaticana di sondaggio, senza intermediari, tanto a Kiev quanto a Mosca, seguito da dialoghi diretti tra USA e Russia da un lato e tra Mosca e Kiev dall’altro, entrambi con l’intermediazione vaticana, a cui far seguire un coinvolgimento europeo.

Leggi anche –> Ucraina, Papa Francesco gela il mondo intero: “È terza guerra mondiale”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure