Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Massacro in pieno centro, auto si schianta sulla folla: c’erano anche bambini

Massacro in pieno centro, auto si schianta sulla folla: c’erano anche bambini

Con l’accusa di tentato omicidio i carabinieri di Lanciano hanno arrestato un uomo di 28 anni, residente a Casoli (Chieti), che avrebbe investito intenzionalmente due pedoni sul corso Trento e Trieste di Lanciano. L’indagato, come riferisce l’Ansa, sarà trasferito in carcere su disposizione del pm Francesco Carusi. (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Lei e il suo fidanzato fanno il test del Dna: scoperta è da pelle d’oca

Massacro in pieno centro, auto si schianta sulla folla: c’erano bambini

Un’automobile pirata, a Lanciano, è entrata nella strada principale della città che, da decenni, è area pedonale e ha travolto alcuni pedoni. Il dramma intorno alle 10 di oggi, martedì 13 settembre 2022, lungo Corso Trento e Trieste. Alla guida della macchina, una Fiat Punto, un giovane. Investiti due persone, un uomo e una donna che erano a passeggio con un bambino che era nella carrozzina. Il primo, uomo di 77 anni, è ricoverato all’ospedale di Pescara per fratture varie e sarà sottoposto ad un intervento chirurgico. La seconda persona ferita è una donna, che ha spinto il passeggino del nipotino salvandolo. Ora è ricoverata anche lei, ma all’ospedale di Lanciano, dove è attualmente sottoposta a diagnostica per verificare la frattura del femore. (continua a leggere dopo le foto)

L’indagato sarà trasferito in carcere

Il conducente della macchina, come dicevamo, è stato arrestato dai carabinieri di Lanciano con l’accusa di tentato omicidio. L’indagato sarà trasferito in carcere su disposizione del pm Francesco Carusi. È stato lo stesso indagato ad avvisare i militari, coordinati dal maggiore Fabio Vittorini, che hanno poi trovato e sequestrato la Fiat Punto in località Sant’Egidio di Lanciano. (continua a leggere dopo le foto)

Incidente a Lanciano, le parole del sindaco: “Fatto gravissimo”

“Fatto gravissimo quanto accaduto. Bisogna capire meglio il perché e aspettiamo l’esito delle indagini. Meno male che il Corso non era stracolmo di persone”, le parole del sindaco di Lanciano Filippo Paolini, riportate dall’Ansa. Le indagini sono portate avanti anche dalla polizia che ha lavorato di concerto con i colleghi carabinieri. Leggi anche l’articolo —> Terrore al supermercato, un uomo tira fuori una pistola: denunciato

 

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure