Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Modena, abusi sulla figlia della compagna: sotto choc la piccola di soli 6 anni

Modena, abusi sulla figlia della compagna: sotto choc la piccola di soli 6 anni

Modena, violenta la figlia della compagna: arrestato ragazzo nigeriano

L’orribile episodio si è verificato a Modena: un uomo violenta la figlia della compagna mentre lei non c’è. La madre, quando ha fatto rientro in casa ha visto tutto e lo ha subito denunciato. I carabinieri hanno arrestato l’uomo, che ora dovrà affrontare un processo. Sono sempre troppe le storie che sentiamo ogni giorno sulle violenze commesse sui bambini. In questa nessuno avrebbe mai sospettato ciò che invece purtroppo è successo.

Orrore a Modena. violenta la figlia della compagna

Orrore a Modena. violenta la figlia della compagna

La madre della piccola vittima di abusi e l’uomo, un nigeriano di 32 anni residente regolarmente in Italia, vivevano insieme da un po’ di tempo. Il nigeriano, che prima di andare a convivere con la donna viveva a Vignola, non aveva mai dato adito a sospetti di alcun tipo, mantenendo costantemente un atteggiamento corretto e rispettoso nei confronti di chiunque. La sua compagna si fidava di lui tanto che l’ha lasciato solo in casa con sua figlia, una bambina di 6 anni.

Lei intanto si è recata al supermercato per fare la spesa e mai avrebbe immaginato ciò che avrebbe visto con i suoi occhi al suo ritorno. La madre si trovava in salotto e non vedendo i suoi coinquilini si è recata in camera della bimba. Ciò che ha visto quel giorno probabilmente l’ha segnata per sempre. L’uomo era completamente nudo ed esercitava violenza sessuale nei confronti della piccina. La terribile vicenda è accaduta lo scorso maggio.

Leggi anche: Orrore in Minnesota, sospetta che il fidanzato della figlia la maltratti: ciò che fa lui per vendicarsi è atroce

Nigeriano violenta una bimba di 6 anni: arrestato

Secondo quanto riporta Il Resto del Carlino, la donna avrebbe subito telefonato al 112 per richiedere urgentemente l’invio di una macchina di carabinieri. Le forze dell’ordine hanno subito arrestato l’uomo e lo hanno condotto in carcere, dove l’uomo si trova tuttora.

Ieri mattina, venerdì 4 novembre, si è chiuso l’incidente probatorio in cui il perito nominato dal tribunale ha stabilito che la piccola vittima non è in grado di affrontare il processo. Sarà la madre della bimba a testimoniare quanto accaduto in quella stanza. L’uomo inoltre dovrà affrontare il processo per rispondere all’accusa di violenza sessuale aggravata, considerando naturalmente la giovanissima età della vittima.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure