Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Previsioni Meteo Epifania 2023: due pericoli da non sottovalutare

Previsioni Meteo Epifania 2023: due pericoli da non sottovalutare

previsioni meteo epifania 2023

Gli italiani si preparano a festeggiare l’Epifania 2023. “L’Epifania tutte le feste porta via“, poi gli italiani dovranno aspettare un bel po’ prima di godersi altri giorni di relax. Molti stanno dunque programmando gite fuori porta, ma prima bisogna dare un occhio al meteo. Quali sono le previsioni meteo in vista dell’Epifania 2023? Ci sono due pericoli da non sottovalutare assolutamente. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Meteo, quanto farà freddo in Italia? La previsione di Giuliacci

Previsioni Meteo Epifania 2023

Quali saranno le previsioni meteo di domani 6 gennaio 2023? Gli italiani si preparano a festeggiare l’Epifania. Molti vogliono organizzare gite fuori porta, ma prima bisogna dare un occhio alle previsioni meteo. Per Natale e Capodanno non possiamo lamentarci. Il clima è stato favorevole, anche se non per tutti. Il sole e la temperatura mite, infatti, non ha fatto nevicare. Chi si è recato sulla neve, dunque, ha trovato una brutta sorpresa. Quale saranno invece le previsioni dell’Epifania 2023?

Sull’Italia continuerà a splendere il sole e le temperature resteranno alte rispetto alla media stagionale. Un vero e proprio cambio di tendenza si attende nella settimana successiva all’Epifania. Insomma, L’Epifania tutte le feste porta via, ma porta via anche il sole. Nonostante il clima domani sia temperato, bisogna fare attenzione a due pericoli da non sottovalutare. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Previsioni meteo, Giuliacci annuncia l’arrivo del gelo: ecco dove e quando

I due pericoli da non sottovalutare

Le previsioni meteo ci dicono che domani, nel giorno dell’Epifania 2023, splenderà il sole su gran parte dell’Italia. Si potranno dunque organizzare gite fuori porta, ma bisogna fare attenzione a due pericoli da non sottovalutare assolutamente. In Inverno, le alte pressioni sono spesso causa di fenomeni poco gradevoli e a tratti anche pericolosi per la nostra salute, ovvero le nebbie e il forte tasso d’inquinamento. Le prime riducono sensibilmente la visibilità, creando non pochi disagi alla circolazione stradale, mentre il secondo ovviamente provoca problemi alla nostra salute. La qualità dell’aria diventa sempre più insalubre a causa della persistenza dei gas inquinanti negli strati più bassi dell’atmosfera.

Sotto osservazione, nel giorno dell’Epifania, finiranno soprattutto la Valle Padana, alcuni tratti interni del Centro e i litorali. Su questi settori si formano fitte nebbie soprattutto per l’elevato tasso di smog, specialmente all’interno dei grandi centri urbani.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure