Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Reddito di cittadinanza, cosa farà Giorgia Meloni: gli eventuali cambiamenti

Reddito di cittadinanza, cosa farà Giorgia Meloni: gli eventuali cambiamenti

Reddito di cittadinanza Giorgia Meloni

Social. Reddito di cittadinanza, cosa farà Giorgia Meloni: tutti i cambiamenti proposti. Giorgia Meloni e il suo Governo si metteranno al lavoro per realizzare tutti i punti del loro programma, cercando di rispettare tutte le promesse fatte agli italiani durante la campagna elettorale. Non sarà un lavoro facile, ma ci vorrà tempo e soprattutto risorse. Diversi i punti da cui partire: dalle pensioni al reddito di cittadinanza. Ecco tutte le proposte del Governo Meloni su questi temi scottanti. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> “Non è l’Arena”, la profezia oscura di Cacciari sul governo Meloni: “Coalizione debolissima”

Reddito di cittadinanza, cosa farà Giorgia Meloni: tutti i cambiamenti proposti

Molto probabilmente il reddito di cittadinanza, così come ideato dal Movimento 5 Stelle, avrà vita breve.Come riportato da TGcom24, in molti hanno cercato di spiegare come potrebbe essere modificato il sussidio dal Governo di Giorgia Meloni, la quale ha più volte dichiarato che “uno Stato giusto fa assistenzialismo verso chi non può lavorare” e ha parlato di “assegno di solidarietà come strumento di welfare”. Il reddito di cittadinanza, quindi, molto probabilmente verrà presto sostituito da un nuovo strumento di welfare destinato però solo alle categorie più fragili, impossibilitate a lavorare. Gabriele Fava ha spigato: “Si tratta di un intervento fino a 650 euro a famiglia con ISEE inferiore a 15mila euro e le categorie interessate sono quelle famiglie dove c’è una persona al di sopra dei 60 anni, quelle con minorenni a carico o con disabile a carico”. Dunque chi non rientra in queste categorie, considerate fragili e può lavorare, rischia di perdere il reddito di cittadinanza. Ovviamente per ora resta tutto un’ipotesi e sicuramente nei prossimi giorni capiremo meglio cosa accadrà nello specifico. (Continua a leggere dopo la foto)

Come funzionerebbero le pensioni?

A fine anno, se non si trova una nuova riforma pensionistica, potrebbe tornare la Legge Fornero. Dunque, il nuovo Governo ha pochissimo tempo per trovare una strada alternativa. Le ipotesi in campo vanno da opzione uomo, che prevede una stabilizzazione di Opzione donna da aprire anche agli uomini, a quota 41, cavallo di battaglia della Lega e gradita ai sindacati, che però potrebbe essere ancorata a una soglia anagrafica per ridurne i costi. Infine, Repubblica parla di un “progetto “Quota flessibile” sessantenni in pensione con 35 anni di contributi”.

Leggi anche –> Governo Meloni, Corona choc ad “Accordi&Disaccordi”: “Facce vecchie”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure