Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Nuovo allarme alimentare, salsiccia ritirata dal commercio per presenza di salmonella: ecco quale e dove

Nuovo allarme alimentare, salsiccia ritirata dal commercio per presenza di salmonella: ecco quale e dove

Salsiccia ritirata dal commercio lotto

Social. Salsiccia ritirata dal commercio per presenza di salmonella: il lotto interessato. Un lotto di salsiccia stagionata a marchio Bartoloni Salumi è stato ritirato dai supermercati. La segnalazione del richiamo da parte del produttore è arrivata ieri 31 Ottobre 2022 dal Ministero della Salute attraverso il sito ufficiale del Governo sui ritiri alimentare. Vediamo insieme nel dettaglio il numero di lotto indicato e che cosa fare nel caso si abbia già il prodotto in questione in casa. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Allerta alimentare, prodotto ritirato dai supermercati: pericoloso per la salute

Salsiccia ritirata dal commercio per presenza di salmonella: il lotto interessato

Un lotto di salsiccia stagionata a marchio Bartoloni Salumi è stato ritirato dai supermercati. La segnalazione del richiamo da parte del produttore è arrivata dal ministero della Salute. Il motivo del ritiro? La presenza di Salmonella. Il prodotto in questione è distribuito in confezioni sottovuoto da 2 kg e successivamente venduto anche sfuso nei punti vendita, con il numero di lotto 13/09/2022, la data di confezionamento 23/09/2022 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 23/05/2023. La salsiccia stagionata richiamata è stata prodotta dall’azienda Bartoloni Carni di Bartoloni Elisabetta & C. snc, nello stabilimento di frazione Fogliano, a Spoleto, in provincia di Perugia (marchio di identificazione IT 9-3190/L CE). A scopo precauzionale, il produttore raccomanda di non mangiarla e di restituirla al punto vendita d’acquisto. (Continua a leggere dopo la foto)

Cos’è la salmonella?

La Salmonella è un genere di batteri responsabile di una delle infezioni gastrointestinali più comuni nei Paesi industrializzati: la salmonellosi. Per l’uomo, come riportato da My Personal Trainer, il rischio di contrarre questa malattia è associato soprattutto all’ingestione di cibi contaminati durante la conservazione e la manipolazione. Gli alimenti di origine avicola, in particolare uova e derivati, e la carne di maiale sono una frequente causa di salmonellosi. La gravità dei sintomi delle infezioni da Salmonella varia dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale (febbre, crampi addominali, vomito e diarrea) fino a forme cliniche più gravi, che si verificano soprattutto in persone già debilitate da altre malattie. Normalmente, i sintomi della salmonellosi fanno la loro comparsa dopo circa 12-72 ore dall’ingestione del cibo contaminato o, comunque, dall’esposizione al batterio. L’intensità dei sintomi appena descritti è variabile, ma la salmonellosi si risolve, in genere, nel giro di 4-7 giorni.

Leggi anche –> Allarme in Italia, scatta il ritiro alimentare per rischio chimico

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure