Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Sardegna, trovati due cadaveri in mare: ecco chi sono

Sardegna, trovati due cadaveri in mare: ecco chi sono

Sardegna ritrovati corpi in mare

Social. Sardegna, ritrovati due corpi senza vita in mare: ecco chi sono. Al largo di Sant’Antioco, sulla costa sud occidentale della Sardegna, sono stati avvistati due cadaveri. L’allarme, diffuso dalla Guardia Costiera che ha notato i corpi, ha fatto subito pensare a Gianmarco Murgia, 64 anni e Valentina, 34. Padre e figlia, infatti, erano usciti sabato sera in barca a Porto Pino per una battuta di pesca e non avevano più fatto ritorno. Le salme, recuperate lunedì sera, sono state identificate dai parenti. Al momento però gli inquirenti sono al lavoro per capire che cosa sia accaduto ai due. (Continua a leggere dopo la foto)

Sardegna ritrovati in mare corpi
Sardegna cadaveri in mare

Sardegna, ritrovati in mare i corpi di Gianmarco e Valentina Murgia

I due corpi senza vita di Gianmarco e Valentina Murgia, rispettivamente 64 e 34 anni, come riportato da Leggo, sono stati recuperati lunedì pomeriggio a poca distanza l’uno dall’altro. Padre e figlia, le cui salme sono state riconosciute dai familiari, erano usciti sabato sera in barca a Porto Pino per una battuta di pesca e non avevano più fatto ritorno. Le ricerche erano partite immediatamente con le motovedette della Guardia costiera, un elicottero e un aereo in genere impiegato nella missione Frontex. Dopo diverse ore il tragico ritrovamento ha aperto un nuovo capitolo di questa strana storia. Le salme sono state già state trasferite nel cimitero di Sant’Antioco. Ancora nessuna traccia della barca e per questo motivo le ricerche continuano. Vediamo insieme una prima ricostruzione da parte degli inquirenti su quanto possa essere accaduto a Gianmarco e Valentina. (Continua a leggere dopo la foto)

Gianmarco e Valentina Murgia
Gianmarco e Valentina Murgia

La prima ipotesi degli inquirenti

Valentina Murgia, residente in Germania, si trovava in Italia per le vacanze. Qui viveva e lavorava il padre Gianmarco, dipendente di una pizzeria a Masainas. Padre e figlia erano partiti dal molo di Porto Pino per una battuta di pesca, ma a tarda sera non avevano fatto rientro. Murgia era un navigatore esperto e molto prudente, i due conoscevano bene quel tratto di mare e non è chiaro cosa possa averli sorpresi. Lui aveva addosso jeans e scarpe, lei era scalza al momento del ritrovamento. Non avevano indossato il giubbotto di salvataggio: evidentemente non ne hanno avuto il tempo. Tra le ipotesi quella del tentativo del padre di salvare la figlia in difficoltà in acqua. Ma la dinamica è ancora tutta da ricostruire. Solo le condizioni della barca, una volta ritrovata, riusciranno a dare il quadro certo della situazione.

Leggi anche –> Invitati a cena dai vicini, la scoperta choc all’arrivo: i loro cadaveri che galleggiano in piscina

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure