Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Un supercomputer ha previsto l’apocalisse: ecco quando e come finirà il mondo

Un supercomputer ha previsto l’apocalisse: ecco quando e come finirà il mondo

super computer apocalisse

SOCIAL. Il super computer che ha predetto l’apocalisse è stato cerato nel 1973, MIT, in Massachusetts. L’obbiettivo iniziale era sviluppare un programma per attuare la sostenibilità globale. Ma le cose non vanno sempre come si crede e anche la tecnologia a volte ci sorprende. Il mega computer ha infatti predetto il futuro, cioè che entro il 2040 la nostra civiltà sarebbe finita. Molti nella storia hanno fatto previsioni apocalittiche che finora non si sono concretizzate. Ma ciò che il computer immaginava negli anni ’70 si è in gran parte avverato. La macchina potrebbe essere giusta?

>> Meteo, che tempo farà a Natale: previsioni anomale

L’apocalisse secondo il super computer

L’apocalisse di cui parla questo super computer, chiamato World One, si potrebbe verificare entro il 2040, anno in cui ci dovrebbe essere un collasso globale se l’espansione della popolazione e dell’industria continuerà ai livelli attuali. Come riportato dall’emittente australiana ABC, i calcoli del modello hanno tenuto conto delle tendenze dei livelli di inquinamento, della crescita della popolazione, della quantità di risorse naturali e della qualità complessiva della vita sulla Terra. Le previsioni del modello per il peggioramento della qualità della vita e la diminuzione delle risorse naturali sono state finora snervanti nel bersaglio.

Ma siamo tutti un po abituati a queste apocalissi, nel senso che non ci è nuova questa formula. Ma, World One aveva predetto in passato, un evento che effettivamente si è verificato. Ecco infatti che: «Intorno al 2020, la condizione del pianeta diventerà molto critica. Se non interveniamo, la qualità della vita scende a zero. L’inquinamento diventa così grave che inizierà a uccidere le persone, il che a sua volta farà diminuire la popolazione, al di sotto di quanto non fosse nel 1900. In questa fase, intorno al 2040-2050, la vita civilizzata come la conosciamo su questo pianeta cesserà di esistere.»

super computer apocalisse

>>Guerra Nato-Russia? Le truppe italiane che verrebbero schierate

Come funziona il super computer?

World One, il programma per il super computer che ha predetto l’apocalisse, considerava il mondo come un unico sistema. Il rapporto lo ha definito «un tour guidato elettronico del nostro comportamento dal 1900 e dove quel comportamento ci condurrà». Il sistema ha quindi creato una pressione del pianeta terra in termini biologici ma anche umani. Infatti sulla base delle statistiche attuali ha fornito previsioni per variabili come la popolazione, la qualità della vita, l’offerta di risorse naturali, l’inquinamento e altro ancora.

>>Nubifragio all’Isola d’Elba: allagamenti ovunque, persone bloccate in casa

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure