Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Non è l’Arena, scontro tra Bassetti e Paragone: la questione potrebbe finire in tribunale

Non è l’Arena, scontro tra Bassetti e Paragone: la questione potrebbe finire in tribunale

Scontro di fuoco in diretta a Non è l’arena, programma condotto da Massimo Giletti in onda su La7. Ieri sera, 17 Novembre 2021, è andato in scena un duro botta e risposta tra Gianluigi Paragone e Matteo Bassetti. I due hanno una visione totalmente opposta sulla questione dei vaccini e del green pass. Dopo aver detto la loro su questo delicato argomento, la discussione è sfociata con un attacco sul piano personale da parte di Gianluigi Paragone contro il primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova. Vediamo cos’è successo nel dettaglio e la risposta immediata dell’infettivologo. (Continua a leggere dopo la foto)

Non è l’Arena, scontro tra Bassetti e Paragone: i due potrebbero finire in tribunale

Gianluigi Paragone e Matteo Bassetti ieri sera, 17 Novembre 2021, hanno deciso di partecipare all’ennesimo dibattito sul tema dell’efficacia dei vaccini e dell’utilizzo del certificato verde, tenutosi durante la puntata di Non è l’Arena su La 7. Purtroppo i due hanno idee divergenti sulla questione e così la semplice discussione si è trasformata in poco tempo in un vero e proprio scontro. Ad un certo punto la situazione è completamente degenerata dopo che Paragone ha tirato una stoccata provocatoria a Bassetti: «Peccato che non ho un papà che mi piazza nello stesso reparto suo, lei è un figlio di papà che l’ha piazzato lì». Il medico immediatamente ha risposto: «Lei è un ignorante. Il suo problema è che probabilmente passa la vita a invidiare il prossimo».

Poi Bassetti ha ricordato che suo padre è deceduto ben 17 anni fa: «La mia carriera l’ho fatta e l’ho sudata». Lo scontro è andato avanti e l’ex esponente del Movimento 5 Stelle ha provato ad ammorbidire la sua posizione, sostenendo che si trattava di una semplice osservazione dei fatti: «È un dato di fatto, mica sto dicendo che lei è cattivo o le puzza l’alito. Non si può permettere di fare il più figo del bigoncio. Non sta parlando da un pulpito particolare, l’ho rimesso a terra». A questo punto è arrivata la stoccata finale di Bassetti. (Continua a leggere dopo la foto)

L’infettivologo abbandona il collegamento

Infuriato per le dichiarazioni di Gianluigi Paragone, Matteo Bassetti ha deciso di procedere per le vie legali e di portare il tutto in un’aula di tribunale: «È stata detta una cosa gravissima, ha insinuato che sono diventato primario e sono professore universitario perché sono figlio di mio padre. Si deve assumere le responsabilità di quello che ha detto». Il politico ha semplicemente risposto: «Sono ben lieto di andare a processo, però ci dobbiamo andare eh». A questo punto Bassetti ha abbandonato il collegamento con il noto programma di La 7. 

Non è l’Arena, gesto estremo davanti alle telecamere: sconcerto da Giletti

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004