Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Claudio Bisio: carriera, vita privata e curiosità sull’attore e comico italiano

Claudio Bisio: carriera, vita privata e curiosità sull’attore e comico italiano

Claudio Bisio carriera

Personaggi Tv, Claudio Bisio carriera, vita privata e curiosità. Nato a Novi Ligure il 19 marzo 1957, Claudio Bisio è un attore, conduttore televisivo, comico, cabarettista, doppiatore  e umorista italiano. Nella carriera dell’attore e comico Claudio Bisio sono presenti ruoli sia televisivi che cinematografici nonostante sia maggiormente conosciuto per essere il volto di Zelig. Claudio Bisio si trasferisce a Milano in giovane età dove poi per due anni frequenterà la Facoltà di Scienze agrarie dell’Università degli Studi di Milano. Nel 1981 il comico italiano conseguirà il diploma presso la Civica scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro di Milano.

Leggi anche: Claudio Bisio svela un retroscena su “Zelig”

Claudio Bisio: carriera del comico e attore italiano

La carriera di Claudio Bisio inizia con il teatro. Intorno alla metà degli anni Ottanta l’attore e comico collabora con i drammaturghi Edoardo Erba e Roberto Traverso dove mette in scena i primi spettacoli: “Black out”, “Un cm ogni 80 battiti” e “Favola calda”. La grande dote di Claudio Bisio lo porterà a diventare il padrone di casa dello storico locale del cabaret italiano, lo Zelig.

Le prime apparizioni televisive di Claudio Bisio avvengono con l’incontro di due grandi registi della commedia italiana: Dino Risi e Mario Monicelli. Con il primo regista l’attore parteciperà al film “Scemo di guerra” (1985), mentre con il secondo “I Picari” (1987).
La carriera filmica di Bisio avanza diretta dal regista Salvatores con la partecipazione in diverse pellicole tra cui: “Kamikazen – Ultima notte a Milano” (1987), “Turné” (1990), “Puerto Escondido” (1992), “Nirvana” (1997).
L’attore e comico italiano sarà anche il conduttore di alcuni programmi televisivi Mediaset come: “Facciamo cabaret“, “Mai dire gol“, “Teatro 18“, “Le Iene show“. La carriera di Claudio Bisio verrà segnata dalla conduzione di: “Zelig“, “Zelig Off” e “Zelig Circus“, accanto a Michelle Hunziker e Vanessa Incontrada.

Claudio Bisio nella seconda metà degli anni Duemila partecipa al cinepanettone  “Natale a New York” (2006) e ad altri film tra cui: “Amore, bugie e calcetto” (2008) di Luca Lucini, “Ex” (2009) di Fausto Brizzi. Nel 2010 la carriera di Bisio raggiunge l’apice del successo grazie a “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero, remake della commedia francese “Giù al Nord”.

Leggi anche: Il ritorno di “Zelig” su Canale 5

La presenza di Claudio Bisio in diversi film continua come: “Indovina chi viene a Natale?” di Fausto Brizzi, “La gente che sta bene” di Francesco Patierno. Nel 2015 lavora con Alessandro Genovesi nella commedia “Ma che bella sorpresa“. Tra le più recenti interpretazioni nella carriera di Claudio Bisio troviamo il film “Bentornato Presidente!” di Fausto Brizzi, “Cops – Una banda di poliziotti” di Luca Miniero. (Continua a leggere dopo la foto)

Claudio Bisio Zelig
Claudio Bisio Sandra Bonzi

Claudio Bisio: vita privata e curiosità

Della vita privata sappiamo che Claudio Bisio è sposato con la giornalista Sandra Bonzi dal 2003. La coppia si è incontrata nel 1992 in un locale milanese. Claudio e Sandra hanno due figli: Alice e Federico.
Tra le curiosità di Bisio troviamo la forte passione per l’olio d’oliva. In un’intervista rilasciata “A Diva e Donna” l’attore e comico ha ammesso di possedere 60 ulivi in toscana affermando che: “L’olio che faccio basta giusto per la mia famiglia e per qualche amico. Tra l’altro il ‘Bisunto’ è un olio eccellente, con una bassissima acidità, ne vado molto orgoglioso. Ho un segreto per farlo, anche se mi scoccia dirlo a tutti: l’olive vanno portate al frantoio pochissime ore dopo la raccolta.”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure