Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Caso Mark Caltagirone, la denuncia alle manager di Pamela Prati

Caso Mark Caltagirone, la denuncia alle manager di Pamela Prati

I genitori di Sebastian, il minore utilizzato nel caso Mark Caltagirone, hanno denunciato Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, le manager di Pamela Prati. Non è imputata invece la showgirl, che si dichiara ancora una volta in occasione della sua partecipazione al GF Vip 7, vittima di una strategia che le sue manager hanno ideato e portato avanti. Il 1° febbraio 2023 comincerà a Roma il processo che vede imputate le due manager. Le ex agenti di Pamela Prati dovranno rispondere di sostituzione di persona per avere utilizzato l’immagine di un minore al fine di accreditare l’esistenza di Sebastian, figlio dell’inesistente imprenditore Mark Caltagirone.

Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo denunciate dai genitori di Sebastian

I genitori di Sebastian hanno sporto denuncia nel 2019. L’immagine del figlio minore sarebbe stata utilizzata impropriamente: le manager di Pamela Prati avrebbero usato gli scatti dei figlio per testimoniare l’esistenza di Sebastian, il finto figlio di Mark Caltagirone. Il sito Fanpage.it ha visionato la denuncia fatta dai genitori del minore. La conoscenza tra la madre del piccolo e le ex agenti di Pamela Prati risalirebbe al 2011/2012. La madre sostiene di avere instaurato un rapporto di amicizia in particolare con Pamela Perricciolo e che sarebbe stata quest’ultima, insieme a Michelazzo, a proporle di iscrivere il bambino nella loro agenzia di spettacolo. Proposta inizialmente rifiutata: il piccolo aveva soli 4 anni.

I genitori avrebbero poi accettato di iscrivere il figlio nel 2016, quando la ex manager calabrese avrebbe nuovamente proposto alla donna di far partecipare il figlio al casting di una fiction. Stando a quanto si legge nella denuncia, il piccolo avrebbe inviato il primo di una serie di video selfie dove doveva recitare il copione di una presunta fiction. Lui avrebbe vestito i panni del figlio in affido, di un ricco imprenditore. Il bimbo recitava la parte di Sebastian, il figlio malato di un tumore alla gola. La cosa sarebbe andata avanti fino al 2019, quando la madre ha iniziato ad avere dei sospetti.

Leggi anche: “GF Vip 7”, malore per Pamela Prati dopo lo sfogo su Mark Caltagirone: Eliana Michelazzo smentisce

I genitori scoprono l’inganno e denunciano le agenti

Nell’aprile 2019, il caso del finto matrimonio tra Pamela Prati e Mark Caltagirone diventa mediatico. Quando la trasmissione Live – Non è la D’Urso comincia a parlare di un bambino coinvolto nella vicenda e fatto passare per il figlio adottivo di Caltagirone, la madre del piccolo comincia ad avere dei dubbi. La trama della fiction che avrebbe dovuto recitare il figlio era troppo simile alla storia che raccontava Pamela Prati. L’agente però avrebbe negato qualsiasi intreccio tra il figlio della donna e il bambino che si raccontava fosse stato adottato dall’imprenditore.

La Perricciolo ha mandato un messaggio alla donna per informarla che le avrebbe fatto un bonifico di 2500 euro, che poi ha ricevuto il 23 maggio 2019. La donna però era troppo insospettita della vicenda, tanto che si è rivolta ad un avvocato.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure