Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Umberto Smaila, la crisi economica dopo la pandemia: “Costretto a vendere una casa”

Umberto Smaila, la crisi economica dopo la pandemia: “Costretto a vendere una casa”

Umberto Smaila ha confessato che la pandemia di Covid lo ha indebolito economicamente. Già ai tempi del lockdown, due anni fa, l’attore aveva previsto che la crisi sanitaria avrebbe avuto conseguenze negative sulla sua categoria. Qualche mese fa Umberto Smalia ha ammesso che ha dovuto fare dei sacrifici a causa del coronavirus.

Umberto Smaila Covid

Umberto Smaila, la previsione a “Mattino 5” già due anni fa

Nel corso di una puntata di Mattino 5 di due anni fa, il musicista Umberto Smaila ha commentato gli effetti che la crisi sanitaria da Coronavirus avrebbe avuto sulla sua categoria. E ci ha preso in pieno. “Io mi trovo in una posizione vagamente privilegiata, perché la mia situazione mi consente di guardare al futuro con un minimo di tranquillità – ha ammesso Smaila -. Ma penso per esempio ai miei musicisti che adesso non hanno uno stipendio e sono con il culo per terra”.

Poi aveva pronunciato una frase infelice che lo ha portato poi a dover affrontare una valanga di critiche. Aveva detto infatti che infettivologi e virologi avrebbero tratto profitto da questa pandemia, “guadagnando il doppio”. In seguito il musicista si è dovuto giustificare per l’affermazione. Così Smaila, intervistato da FQMagazine ha cercato di spiegare la sua posizione. “Il mio era un grido di disperazione più che una critica ai virologi”.

Leggi anche: Don Matteo 13, le anticipazioni della quinta puntata: che fine ha fatto il parroco?

Umbero Smaila fa i conti con il Covid: obbligato a dei sacrifici

Il musicista oggi è un imprenditore. Il volto storico della televisione ha optato per una svolta nella sua carriera e ha avviato dei locali a marchio Smaila’s in diverse località: Sharm el-Sheikh, Latina, ma anche a Gallipoli e a Verona. Umberto Smaila non poteva neanche immaginare di ritrovarsi costretto a vendere una casa per risanare i debiti. “Prima ero benestante, fino alla pandemia. E la prova di questa condizione è che adesso, per riprendermi dopo l’emergenza, dovrò vendermi una casa”.

Tuttavia Smaila non si è dato per vinto e a compensare le perdite della crisi, ha raccolto un successo dal punto di vista artistico. “Ho registrato un duetto con 15 delle più belle canzoni che abbia mai scritto“. Tra le altre cose, infatti, l’artista è stato l’autore di tantissime colonne sonore di film e soprattutto di sigle per i programmi televisivi, molti dei quali amatissimi dal pubblico.

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004