Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Aveva dolore alla schiena e voleva cambiare materasso: poi la diagnosi choc a 21 anni

Aveva dolore alla schiena e voleva cambiare materasso: poi la diagnosi choc a 21 – Sono quelle storie difficili da raccontare. Il giovane protagonista di questa triste vicenda pensava che quel dolore dietro alla schiena che tanto lo faceva star male fosse dovuto solo ad un problema banale. Cambiare il vecchio letto e sostituire il materasso era sembrato a lui e ai suoi cari la più semplice soluzione. La successiva visita in ospedale però ha svelato qualcosa di drammatico. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Cabinovia si schianta in montagna: quanti sono i feriti

Leggi anche: “Amici”, Giulia stabile ha un flirt con il famoso ballerino: lui è fidanzato

Aveva dolore alla schiena e voleva cambiare materasso: poi la diagnosi choc a 21 anni

Pensava che quel dolore alla schiena fosse un problema banale. Quante volte vi sarà capitato di avere un fastidio di questo tipo? Dopo aver cambiato il vecchio letto però, il dolore non accennava a diminuire. Da qui la decisione dei genitori di Gerald Green, 21enne scozzese di Paisley, di condurre il figlio in ospedale per accertamenti. Ciò che hanno scoperto ha turbato le loro esistenze per sempre. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Terribile frana in Italia: crollati massi giganteschi, strada ancora chiusa

Leggi anche: Tragedia al mercatino di Natale, 17enne finisce in terapia intensiva: cosa aveva mangiato

Aveva dolore alla schiena e voleva cambiare materasso: poi la diagnosi choc, cosa hanno scoperto

Per i medici dell’Ospedale Royal Alexandra, la diagnosi è apparsa chiara sin dal principio: una forma tumorale in stato avanzato, che ha reso urgente un intervento chirurgico per drenare il suo rene.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure