Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Calcio italiano in lutto: il giovane campione se n’è andato nel sonno

Il calcio italiano è in lutto. La notizia è stata da poco annunciata: il giovane calciatore è morto nel sonno. L’annuncio ha letteralmente spiazzato l’ambiente. Nessuno si sarebbe aspettato una notizia così triste. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile in primis nella sua famiglia, poi nei suoi compagni ed infine in tutto l’ambiente calcistico. (Continua dopo la foto…)

Calcio italiano in lutto: è morto nel sonno

Un grave lutto colpisce il mondo del calcio. Il giovane calciatore si è spento nel sonno. La sua scomparsa improvvisa ha letteralmente sconvolto l’intero ambiente. Nessuno infatti si sarebbe aspettato di ricevere una notizia del genere. Sarà difficile rassegnarsi alla sua assenza. La sua famiglia, i suoi amici, tutti i suoi cari dovranno cercare di andare avanti, anche per il suo bene. La vita – soprattutto quando sei così giovane – dovrebbe sorriderti ed invece il destino all’improvviso decide di voltarti la faccia. (Continua dopo la foto…)

Calcio in lutto: il giocatore trovato senza vita nel suo letto. Aveva 35 anni

si è spento

Addio a Sergio Satriano

L’intera comunità di Battipaglia e la squadra dilettantistica Real Battipaglia piange la scomparsa di Sergio Satriano, calciatore 35enne che di professione faceva il carpentiere. Sergio, abbastanza noto nel popoloso centro della Piana del Sele, è morto all’improvviso a causa di un malore notturno. Un lutto che ha colpito veramente tutti.

La Lega nazionale dilettanti della Campania, attraverso il presidente del comitato regionale Carmine Zigarelli, ha voluto esprimere il proprio cordoglio: “Il Consiglio direttivo e il Comitato tutto sono addolorati per l’improvvisa scomparsa di Sergio Satriano. Un carissimo abbraccio e sentite condoglianze alla famiglia”.

All’annuncio della sua morte sui social sono apparsi tantissimi messaggi di cordoglio e affetto nei confronti di Sergio: “Alcuni di noi hanno un pezzo di te nelle proprie case. Io ho la cabina armadio che tirasti su in un paio di giorni per fare una sorpresa a Federico. Mia mamma ha tutta la casa rimodernata da te, solo pochi mesi fa. Federico ha tutto il suo negozio fatto da te dove ha realizzato il suo sogno. Ti penseremo nella quotidianità”. Anche l’ASD Real Battipaglia, squadra nella quale militava Sergio, ha voluto ricordare il calciatore: “Eri quello scombinato del gruppo ed è per questo che ti volevamo e ti vogliamo un mondo di bene. Tu sei uno di noi e non lo dimenticheremo mai”.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure