Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Charlene di Monaco, la Principessa è malata? L’indiscrezione

Charlene di Monaco è sicuramente una dei personaggi del momento. La principessa non sta attraversando un periodo facile. Mentre si trovava in Sudafrica, ha dovuto subire diversi interventi per delle conseguenze legate ad una gravissima infezione otorinolaringoiatrica, dalla quale ora sembra essere finalmente guarita. Poi sono girate voci prima su una sua presunta gravidanza e dopo su un suo attacco d’ira che avrebbe portato la principessa ad un nuovo ricovero in ospedale. Un ricovero che sembra essere infinto. In queste ore sul suo conto è giunta una nuova indiscrezione: la principessa soffrirebbe della “Sindrome di Rebecca”. (Continua a leggere dopo la foto)

Charlene di Monaco, la Principessa è malata? L’indiscrezione

Charlene Di Monaco orami è da mesi ricoverata in una famosa clinica in Svizzera. I maggiori giornali francesi avevano ipotizzato come data del suo rientro a Monaco quella dei festeggiamenti per Santa Devota, ma nonostante il fatidico giorno sia sempre più vicino da Palazzo Grimaldi non sono ancora giunte notizie ufficiali sul ritorno della Principessa a casa. L’ipotesi che possa finalmente uscire dalla clinica svizzera dove si trova da settimane si sta affievolendo e ha lasciato spazio ad un altro scenario supportato dalle tesi di magazine come LC News o Schlager. La Principessa non sarebbe affetta da dipendenza da farmaci o sonniferi, ma dalla cosiddetta “Sindrome di Rebecca”. Vediamo insieme di che cosa si tratti. (Continua dopo la foto)

Che cos’è la “Sindrome di Rebecca”?

Come riportato dal sito ufficiale dell’Istituto per lo studio delle Psicoterapie (vai al sito),la Sindrome di Rebecca è una particolare forma di gelosia scatenata dal passato amoroso del proprio partner (denominata anche “retroattiva” infatti), che spesso causa una rottura nell’equilibrio di coppia. Si discosta dalla sana gelosia fisiologica, anche comprensibile nei rapporti d’amore, in quanto si manifesta come una vera e propria ossessione, il più delle volte immotivata e ingiustificata, riguardante il passato sentimentale e sessuale del partner”.

Come si cura? Sempre dal sito si legge: “Quando non è possibile migliorare la propria condizione in autonomia è produttivo chiedere aiuto ad uno psicologo: iniziare un percorso di psicoterapia di coppia o individuale è utile per imparare a gestire le emozioni, i pensieri, gli impulsi, al fine di acquisire un comportamento più funzionale e, soprattutto, utile per modificare la visione del passato e vivere serenamente il presente”. Speriamo che Charlene di Monaco possa rimettersi presto.

Charlene di Monaco, l’estremo gesto del principe Alberto: l’indiscrezione

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004