Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Vanessa Ballan, il killer vuole parlare: “Vi dico tutto”

Social. Vanessa Ballan, il killer vuole parlare: “Vi dico tutto”. Vanesa Ballan è stata uccisa a coltellate a 26 anni con il suo bambino in grembo. Bujar Fandaj, il 41enne kosovaro arrestato subito dopo aver ucciso la donna lo scorso 19 Dicembre, è rimasto in silenzio fino a oggi. Quasi un mese dopo, l’uomo ha deciso di collaborare e di raccontare la sua verità su questo atroce delitto, come comunicato dai suoi legali. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Vanessa Ballan, emergono dettagli sconvolgenti dall’autopsia

Leggi anche: Vanessa Ballan, cos’ha fatto Bujar dopo l’omicidio

Leggi anche: Vanessa Ballan, la furia del marito Nicola Scapinello: cos’ha affermato in caserma

Leggi anche: Vanessa Ballan, spunta un video choc sul presunto killer

Omicidio Vanessa Ballan, Bujar Fandaj ha deciso di collaborare

Bujar Fandaj, il 41enne kosovaro arrestato subito dopo aver ucciso Vanessa Ballan il 19 Dicembre 2023, è rimasto in silenzio fino a oggi. Quasi un mese dopo, l’uomo ha deciso di collaborare, come comunicato alle avvocate Chiara Mazzocato e Daria Bissoli. L’interrogatorio è stato fissato per il prossimo 30 Gennaio 2024. L’uomo è accusato di omicidio volontario pluriaggravato.

Nel frattempo le indagini per ricostruire l’intera vicenda vanno avanti senza sosta. Come riportato da Il Gazzettino, sarà fondamentale risalire alla paternità del bambino che Vanessa portava in grembo. L’autopsia ha stabilito che la gestione fosse tra le 8 e le 10 settimane. Il concepimento sarebbe avvenuto quindi a ridosso del momento in cui la giovane ha denunciato il kosovaro. Tra le ipotesi degli inquirenti sul movente del delitto, c’è quella della gravidanza come “miccia” che ha fatto esplodere la furia omicidia di Fandaj. (Continua a leggere dopo la foto)

“Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva”

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure