Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Ragazzi dispersi, quali sono le speranze di trovarli

Ragazzi dispersi Natisone vivi

La prima chiamata ai soccorsi è arrivata ieri, venerdì 31 maggio 2024, intorno alle 13:30. Un passante ha sentito le urla provenire dal fiume Natisone e ha visto tre ragazzi, abbracciati l’uno all’altro per resistere alla corrente del fiume in piena. Sono dunque intervenuti i vigili del fuoco: i soccorritori hanno calato una fune ai tre giovani, che però non sono riusciti ad afferrarla e sono stati portati via dalla corrente. I ragazzi risultano dispersi da quasi 24 ore: quali sono le speranze di ritrovarli vivi? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Ragazzi dispersi, poco fa la notizia su uno dei cellulari

Leggi anche: Ragazzi travolti dalla piena, il dolore della mamma di Patrizia

Ragazzi dispersi nel Natisone, quali sono le speranze di trovarli vivi

Tre ragazzi travolti dal fiume in piena

Patrizia Cormos, 20 anni di Basaldella, Bianca Doros, 23 anni, arrivata pochi giorni fa dalla Romania per venire a trovare i genitori a Udine e Cristian Casian Molnar, 25 anni, anche lui della Romania si trovavano in un isolotto sul fiume Natisone intorno all’ora di pranzo. I ragazzi hanno raggiunto l’isolotto tramite un guado al centro di quella che tutti conoscono come Premariacco Beach. Improvvisamente il livello dell’acqua è salito lasciando i tre giovani intrappolati. I soccorsi dei vigili del fuoco non hanno fatto in tempo a raggiungerli. I tre ragazzi sono stati trascinati via dalla corrente e scomparsi tra le acque del Natisone. Le ricerche intanto continuano e il segnale di uno dei cellulari dei giovani ha riacceso le speranze (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Chi sono i tre ragazzi trascinati via dalla piena del fiume (VIDEO)

Leggi anche: Maltempo in Italia, tre ragazzi travolti dalla piena: sono scomparsi nel nulla (VIDEO)

Ragazzi dispersi nel Natisone, il cellulare di uno di loro agganciato da una cella

Ragazzi dispersi nel Natisone, perché si trovavano lì

I tre erano andati sull’isolotto che velocemente è stato sommerso dall’acqua, forse per scattare qualche foto. I tre si erano riuniti dopo che Patrizia, al secondo anno dell’Accademia di Belle Arti di Udine, aveva sostenuto un test indispensabile per accedere all’esame di “Modellazione in 3D” in programma per la sessione di luglio. Nella tarda mattinata, Patrizia avrebbe incontrato Bianca, arrivata pochi giorni fa dalla Romania per far visita ai genitori, e un loro amico 25enne, originario della Romania e residente in Austria. Quelle che dovevano essere ore di svago per i tre giovani sono diventate una tragedia. Quali sono le speranze di trovarli vivi?

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure