Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Cartabianca”, Mauro Corona in lacrime: il motivo è emozionante

“Cartabianca”, Mauro Corona in lacrime: il motivo è emozionante

cartabianca mauro corona piange

News Tv. “CartabiancaMauro Corona piange. Martedì 22 novembre è andata in onda una nuova puntata di “Cartabianca“, programma condotto da Bianca Berlinguer su Rai 3. Nel corso della puntata, Mauro Corona non è riuscito a trattenere le lacrime. Il momento è stato molto emozionante. Il pubblico ha avuto modo di vedere una veste diversa di Corona. (Continua…)

LEGGI ANCHE: “Cartabianca”, la rivelazione a luci rosse di Mauro Corona davanti a Bianca Berlinguer

Mauro Corona piange a “Cartabianca”

“Cartabianca” è un talk show politico in onda dal 7 novembre 2016 in prima serata su Rai 3 e condotto da Bianca Berlinguer. Inizialmente era trasmesso dal lunedì al venerdì poco prima dell’edizione del TG3 delle 19, poi dal 21 febbraio 2017, in seguito agli ottimi ascolti ottenuti, è stato promosso in prima serata, andando in onda di martedì. Il programma ha sostituito nei palinsesti “Mi manda Raitre”.

Oltre alla conduttrice, in studio o in collegamento sono presenti vari ospiti provenienti dal mondo della politica e dello spettacolo. Ospite fisso della trasmissione lo scrittore e alpinista Mauro Corona, che ad inizio trasmissione commenta i fatti della settimana. Nella puntata andata in onda martedì 22 novembre su Rai 3 abbiamo visto un lato inedito di Corona. Lo scrittore e alpinista si è emozionato, non riuscendo a trattenere le lacrime. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: “Cartabianca”, Mauro Corona non si trattiene: “Gli taglierei le mani”, cos’è successo in diretta

Il motivo

Mauro Corona in lacrime nella scorsa puntata di “Cartabianca”. Lo scrittore e alpinista ha raccontato la storia di Lorenzo, un ragazzino di 14 anni morto a causa di un tumore. “In una puntata recente abbiamo cercato di aiutare un ragazzo, Lorenzo, gli avevo parlato tramite la trasmissione” – ha detto commosso – “Gli avevo mandato un gufetto profumato per fargli compagnia, per dargli energia. Mia figlia Marianna mi ha comunicato che invece questo ragazzo di 14 anni non ce l’ha fatta. Non so neppure se ha ricevuto il mio gufetto“.

L’alpinista ha poi ricordato Stefano, un altro ragazzino di 12 anni a cui era molto legato. “Questo caso mi ricorda Stefano, un ragazzino che portavo a scalare che aveva la leucemia” – ha detto – “Veniva a scalare con me a 12 anni con il catetere della chemio, si pensava ce la facesse e la mamma e il papà lo portavano da me. Invece non ce l’ha fatta. Stefano vedeva in me il suo Rambo, mi vedeva come un eroe“. Corona ha poi chiosato: “La vita umana è un romanzo. qualcuno ha 100 pagine, qualcuno 40. I bambini che muoiono così giovani hanno solo la copertina: non hanno avuto tempo di scrivere quel romanzo“.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure