Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Filippo Turetta, la scoperta choc: cos’ha fatto 5 giorni prima dell’omicidio di Giulia

Social. Filippo Turetta, la scoperta choc: cos’ha fatto 5 giorni prima dell’omicidio di Giulia. Il 5 Dicembre 2023 c’è stato l’ultimo saluto a Giulia Cecchettin, la 22enne uccida dal suo ex fidanzato Filippo Turetta, il quale al momento di trova in carcere. Le indagini proseguono e giorno dopo giorno emergono nuovi dettagli che stanno aiutanto gli inquirenti a fare chiarezza su quanto accaduto tra i due giovani poco prima del folle gesto di Turetta. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Filippo Turetta, la notizia dal carcere: hanno dovuto farlo

Leggi anche: Filippo Turetta, la notizia choc sui funerali di Giulia Cecchettin

Leggi anche: Chi è e cosa fa Elisabetta Martini, la madre di Filippo Turetta

Leggi anche: Filippo Turetta vede per la prima volta i genitori: “So che non mi perdonerete”

Filippo Turetta, la scoperta choc: cos’ha fatto 5 giorni prima dell’omicidio di Giulia

Emergono nuovi documenti nel caso del femminicidio di Giulia Cecchettin, la 22enne uccisa dall’ex fidanzato Filippo Turetta. Prima una chat, che è stata pubblicata nella puntata del 6 novembre durante la trasmissione televisiva ‘Chi l’ha visto?’. Dalla chat si legge il 21enne che chiede a Elena Cecchettin, la sorella della vittima, di dire a Giulia di “accendere il cellulare perché era da ore” che non gli rispondeva. Poi, una seconda rivelazione agghiacciante. A quanto pare, Filippo Turetta andava da uno psicologo presso lo sportello della Usl 6 Euganea prima dell’omicidio di Giulia Cecchettin. A rivelarlo è sempre la trasmissione televisiva ‘Chi l’ha visto?’. (Continua a leggere dopo la foto)

Filippo Turetta accetta l'estradizione: cosa succede ora

Svolte inaspettate nel caso

Filippo Turetta sarebbe andato per la prima volta dallo psicologo il 22 settembre e poi, a seguire il 3, il 17 e il 27 ottobre. In programma c’era una seduta il 17 novembre, quando era già latitante per aver ucciso Giulia Cecchettin. Nel corso della puntata sono stati diffusi messaggi audio e chat che confermano l’atteggiamento ossessivo e possessivo dello studente di Vignovo nei confronti di Giulia. A Storie italiane Gino Cecchettin su Turetta ha affermato: “C’è dolore. E si riesce a trasformarlo in qualcosa di positivo solo attraversandolo, non evitandolo. Quello è ciò che ho imparato sulla mia pelle con Moninca, quando ho perso mio padre e adesso con Giulia. Non lo so se riuscirò a perdonare Filippo, sarà difficile, neanche Gesù ha perdonato i suoi carnefici. Ha chiesto a Dio di farlo”.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure