Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Gigi Riva, le sue ultime parole prima della morte

Gigi Riva

Social. Gigi Riva, ex attaccante del Cagliari, è deceduto in seguito ad un infarto. Scopriamo insieme quali sono stata le ultime parole di questo incredibile campione. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Gigi Riva, il suo cardiologo rompe il silenzio: l’annuncio è straziante

Leggi anche: Gigi Riva è morto a 79 anni: Italia in lutto

Gigi Riva

Gigi Riva, il mondo del calcio in lutto

Gigi Riva è morto ieri, 22 gennaio 2024, lasciando il mondo del calcio in un terribile e profondo lutto. L’ex attaccante del Cagliari era stato ricoverato reparto di Cardiologia del Brotzu di Cagliari in seguito ad un infarto. L’ex legenda del calcio sembrava sereno, parlava e scherzava con i medici, i familiari, con la compagna Gianna Tofanari e i due figli, Nicola e Mauro. Nulla lasciava presagire l’attacco improvviso al quale ha fatto seguito un tentativo di intervento con angioplastica. (Continua a leggere dopo la foto)

Gigi Riva

Gigi Riva, le ultime parole

Gigi Riva è arrivato in ospedale in condizioni stabili, finché, all’improvviso, non è arrivato l’improvviso attacco cardiaco che lo ha condotto alla morte. Durante la mattinata di ieri, 22 gennaio 2024, quando le condizioni dell’ex attaccante del Cagliari erano ancora stabili, aveva rifiutato un intervento di angioplastica. Il campione aveva chiesto del tempo per poter parlare con i familiari. La legenda del calcio ha voluto ringraziare tutti i medici. Un dottore ha voluto dire grazie a Gigi, per la sua incredibile carriera nel mondo calcistico: “Grazie a lei, con lei siamo sempre in debito”. Riva era arrivato in ospedale alle tre del mattino a seguito di un infarto. Il campione del Cagliari già soffriva di una malattia coronarica. La situazione aveva iniziato a stabilizzarsi con il passare delle ore e le parole dei medici sembravano rasserenare tutti: “Il paziente è sereno e le sue condizioni generali sono stabili. Attualmente Riva è sotto sorveglianza del personale sanitario e accudito dai familiari. Nei prossimi giorni si proseguirà con gli accertamenti clinici del caso”. Purtroppo, però, la situazione è precipitata nel giro di poco tempo. (Continua a leggere dopo la foto)

Gigi Riva

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure