Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Un piano ben organizzato”: Kata, scomparsa un anno fa a Firenze, le ultime notizie sulle indagini

Kata, ultime notizie sulla bambina scomparsa a Firenze un anno fa

Kata, ultime notizie sul caso della bambina scomparsa a Firenze un anno fa. A tre giorni dall’anniversario della data di sparizione, il procuratore capo di Firenze Filippo Spezia ha fatto luce sugli aggiornamenti emersi nel corso delle indagini. Ecco cosa sappiamo finora.(Continua a leggere dopo la foto…)

Leggi anche: Incidente in tangenziale, la scoperta sulle vittime: chi erano veramente

Kata, ultime notizie sulla bambina scomparsa a Firenze un anno fa

Kata, chi era la bambina scomparsa da Firenze

Il caso di sparizione, tristemente noto, sta tenendo con il fiato sospeso da ormai un anno. Era il 10 giugno del 2023 quando una bambina di 5 anni di origine peruviana Mia Kataleya Chicclo Alvarez, per tutti semplicemente Kata, scomparve dall’ex hotel Astor in via Maragliano a Firenze. Allora, la struttura era occupata abusivamente da molte persone, tra le quali anche la famiglia di Kata. Da quel giorno, della piccola non si hanno avuto più notizie e la famiglia, le autorità e la comunità si sono mobilitate per trovarla. Sul caso di sparizione sta lavorando il procuratore capo Filippo Spiezia il quale ha fornito nuovi aggiornamenti sulle indagini. (Continua a leggere dopo la foto…)

Leggi anche: È nato Romeo, il campione italiano è papà per la quarta volta: il dolcissimo annuncio social

Leggi anche: Natisone, la scoperta sul telefono di Patrizia: cosa cercano gli inquirenti

Kata, genitori della bambina peruviana scomparsa

Le indagini sul caso di sparizione di Kata: “un caso molto complesso”

Le parole del procuratore, pronunciate stamattina 7 giugno 2024, sono state riportate in un articolo di Adnkronos. Spiezia ha sottolineato innanzitutto come l’indagine sia «altamente complessa» poiché «aggravata dal fatto che la notizia della scomparsa è arrivata con un gap temporale rispetto all’avvenuta sparizione, ma anche perché riteniamo in base agli elementi raccolti che sia frutto dell’attuazione di un piano che è stato ben organizzato nei dettagli, e non una attività estemporanea». Sospetto che ha indirizzato la procura a concentrarsi su quattro maggiori piste investigative.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure