Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Rita Dalla Chiesa, lo sfogo amaro su Costanzo: è distrutta dal dolore

Dalla chiesa

Personaggi Tv. Come in molti sapranno, ieri 24 febbraio, Maurizio Costanzo è morto all’età di 84 anni. Il dolore è condiviso ma qui poniamo l’accento Rita Dalla Chiesa, anch’essa distrutta dalla notizia. La conduttrice di Forum rilascia una lunga intervista a “LaStampa” dove parla di Costanzo. Qui si scopre che i tue avevano molto in comune.

>> Maurizio Costanzo, cos’è successo davvero in ospedale: il retroscena

>> “La vita in diretta”, Claudio Lippi provato per la morte di Costanzo: “Mi sento quasi in colpa…”

Rita Dalla Chiesa e Maurizio Costanzo

Rita Dalla Chiesa è distrutta dal dolore a causa della morte di Maurizio Costanzo. Ecco quindi che in una intervista con “LaStampa”, nell’intento di ricordare il giornalista, non usa giri di parole per e confessa episodi del passato. Eco infatti che dichiara: “Maurizio ha cambiato molte cose, molte vite. Compresa la mia. Tra i tanti a cui ha dato un futuro, ci sono anch’io”. Poi parla di come l’ha conosciuto: “Quando era ancora a Milano, al Corriere della Sera. Io ero con mio padre, che naturalmente conosceva tutti i giornalisti.”

>> Maurizio Costanzo, è bufera per il gesto di Fabrizio Corona: “Si sta rivoltando nella tomba”

“Fu l’unico a invitare Nando

Ecco quindi che Rita Dalla Chiesa rilascia una lunga intervista al giornale “LaStampa” dove racconta quando ha incontrato Maurizio Costanzo. Ecco infatti che confessa: “Lo incontrammo per caso in una pasticceria. Da allora è nata l’amicizia di una vita”. Ma il legame con Costanzo va oltre e si adagia anche sulla battaglia di una vita contro Cosa Nostra, una battaglia che Rita Dalla Chiesa e Costanzo hanno condiviso: “Quando mio padre fu ucciso dalla mafia. Mio fratello Nando scrisse un libro molto forte, “Delitto Imperfetto”, e diceva di cercare i mandanti nella Democrazia Cristiana. Improvvisamente tutte le porte si chiusero davanti a noi. Eravamo soli, nessuno ci ascoltava”.

>> Maurizio Costanzo, orrore dopo la sua morte: è successa una cosa gravissima

Poi il gesto del conduttore che è rimasto nel cuore della Dalla Chiesa: “Fu l’unico a invitare Nando al Costanzo Show, all’epoca al Sistina, per parlare del libro. Un gesto di una sensibilità unica”. E ancora: “Quella sera c’ero anch’io. Certo, in platea. Non ero ancora un volto tv, lavoravo a Gioia ed Epoca. Quando Nando cominciò a parlare, Maurizio fece una cosa insolita. Tutti gli altri ospiti furono fatti uscire, per segnare una cesura. Sul palco restò solo Nando, la nostra verità”. Infine il ricordo dell’attentato del 1993: “Ero negli studi con Fabrizio che conduceva Scommettiamo che… A un certo punto scese Michele Guardì urlando: hanno fatto un attentato a Costanzo. Volevo andare subito a vedere, ma mi bloccarono. Fu una notte terribile perché capimmo che sarebbero bastati cinque secondi e lui e Maria non ci sarebbero stati più”.

>> Maurizio Costanzo, come ha reagito Maria De Filippi alla notizia della morte: italiani in lacrime

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure